LAMEZIA STRAGE CICLISTI/ I funerali dei sette ciclisti uccisi domenica mattina

- La Redazione

I funerali dei sette ciclisti uccisi domenica a Lamezia Terme

IncidenteStradaleLaSpezia_R375
Pubblicità

In corso i funerali dei sette ciclisti uccisi domenica mattina sulla strada vicino a Lamezia Terme. Già in mattinata erano centinaia le persone in fila per entrare nella chiesa di San Giovanni Calabria a Lamezia Terme.

All’interno della chiesa era stata anche allestita la camera ardente, dove tantissime persone si sono recate a rendere omaggio. La chiesa è rimasta aperta per tutta la notte. Sui feretri, sistemati intorno all’altare, ci sono le foto e le maglie dei ciclisti. Il funerale è celebrato dal vescovo Luigi Cantafora. Il sindaco Gianni Speranza ha proclamato il lutto cittadino. Commercianti, le scuole e gli altri uffici pubblici hanno osservato un minuto di silenzio in concomitanza l’inizio i funerali.

La comunità marocchina di Lamezia Terme aveva chiesto di partecipare alle esequie ma la questura ha proibito loro l’accesso per paura di incidenti. Chafik El Ketani, 21enne, è stato arrestato per omicidio colposo plurimo aggravato dall’assunzione di cannabis.

Le salme di Franco Bernardi, fondatore della palestra Atlas che li aveva fatti conoscere, Rosario Perri, Franco Stranges, Domenico Palazzo, Pasquale De Luca, Vinicio Puppin e Giovanni Cannizzaro, ieri sono state allineate per la camera ardente nella chiesa di San Giovanni Battista di Calabria, dove, una folla commossa ha reso omaggio agli sfortunati cicloamatori.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Pubblicità

I commenti dei lettori