MAGO OTELMA/ ll “divino” diventa segretario del Partito radicale ligure

- La Redazione

Il Mago Otelma è diventato segretario del Partito Radicale ligure. Il suo programma, in difesa degli occultisti.

magootelmaR400
Pubblicità

Il Mago Otelma è diventato segretario del Partito Radicale ligure. Il suo programma, in difesa degli occultisti.

Sembra una burla, come una burla sembrano le sue perenni messinscene che fanno domandare a chi assiste, divertito, alle sue performance “ma ci crederà veramente?”; eppure, il mago Otelma, che sul proprio sito, senza tanti complimenti, si definisce, in ordine: «Primo Teurgo della Chiesa dei Viventi, Gran Maestro dell’Ordine Teurgico di Elios, Presidente Europeo dell’Ordre des Occultistes d’Europe e Nazionale dell’Ordine degli Occultisti d’Italia, del Centro Italiano di Studi Astrologici e dell’Unione Astrologico-Occultista d’Italia», nonché «Fonte di Vita e di Salvezza, Dispensatore di Verità Archetipa e Luce dei Viventi», e che – sempre dal proprio sito – suggerisce un rito magico online attraverso il quale divenire adepti della religione di cui è sommo sacerdote, ha assunto un’altra carica. Quella di segretario del Partito Radicale in Liguria.

CLICCA >> QUI SOTTO PER CONTINUARE A LEGGERE L’ARTICOLO

Pubblicità

Il divino, alias Marco Belelli, ha anche un suo programma, che il 15 novembre del 2009 il Congresso Nazionale dei radicali tenutosi a Chianciano Terme, ha fatto proprio, accogliendo un documento del mago in difesa dei culti «alternativi» a quello cattolico intitolato «Con le streghe, per la libertà». Otelma, non a caso, sarebbe intenzionato, per il 2011, a indire un congresso in Liguria per mettere a tema la sua principale “preoccupazione”: il fatto, cioè, che i tempi dell’inquisizione sarebbero ben lungi dall’essere cessati e che, tre le minoranze religiose perseguitate ci sarebbero, appunto, gli occultisti.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Pubblicità

I commenti dei lettori