LUTTO/ E’ morto Santi Licheri, l’ “anima” di Forum

- La Redazione

Il suo sorriso e il suo garbato modo di battere il martelletto sono ancora nella mente dei tantissimi fan di Forum

santi_licheri_R375

Il suo sorriso e il suo garbato modo di battere il martelletto sono ancora nella mente dei tantissimi fan di Forum. Santi Licheri, il giudice, per tanti anni è entrato con garbo nelle case degli italiani portando la parola della legge con garbo e buon senso nelle diatribe di tutti i giorni.

CHI E’ SANTI LICHERI – Santi Licheri, figlio di un magistrato sardo, nasce il 13 aprile del 1918 a Ghilarza, in provincia di Oristano, in una famiglia di dieci figli. Trascorre la sua giovinezza a Sassari, dove sviluppa le sue doti d’intellettuale, grazie all’importante biblioteca dello zio che lui stesso riordina con passione.

Intorno al 1950 si trasferisce a Massa come Pretore. Nel ‘51/’52, si trasferisce al tribunale di Genova come magistrato di Tribunale giudicante, prima nella sezione del Lavoro, poi in quella dell’Istruzione. Si afferma nella magistratura penale. Nel ‘58 è tra i primi ad entrare nel Consiglio Superiore della Magistratura con sede a Roma. Dopo quattro anni rientra a Genova come magistrato di Corte d’Appello, contemporaneamente è anche incaricato Preside della Corte d’Assise di Savina. Nell’80 conclude la sua carriera di magistrato per riprendere l’avvocatura nel settore civile.

 

Il 15 luglio del 1981 riceve l’onoreficenza di Cavaliere di Gran Croce Ordine al merito della Repubblica Italiana.

 

Intorno alla metà degli anni Ottanta il figlio del giudice, scenografo nelle produzioni televisive, presenta il padre all’allora produttore Italo Felici: l’incontro si traduce ben presto nella realizzazione della prima edizione di Forum dell’85.

 

Da allora il giudice Santi Licheri ha preso parte a tutte le edizioni del programma.

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori