YOUTUBE ME LO FAI UN AUTOGRAFO?/ Francesco Totti lancia la campagna dell’Unicef contro la lotta all’Aids in Africa

 «Me lo fai un autografo?» E’ l’incipit della nuova campagna di lotta all’Aids lanciata dall’Unicef con un testimonial d’eccezione: Francesco Totti

17.05.2010 - La Redazione
tottiR375

– «Me lo fai un autografo?» E’ l’incipit della nuova campagna di lotta all’Aids lanciata dall’Unicef con un testimonial d’eccezione: Francesco Totti. La campagna dell’Unicef con lo spot di Francesco Totti ha l’intento di chiedere al governo più soldi per la lotta all’Hiv, specialmente per i bambini dell’Africa.

«Me lo fai un autografo? Io ne ho fatti tanti. Mo’, fammene uno te! Potremo così aiutare i bambini a dare un futuro all’Africa». Così Francesco Totti, nel nuovo spot dell’Unicef, lancia la campagna di mobilitazione nella quale l’associazione sarà impegnata il 22 e il 23 maggio prossimi in 452 piazze italiane per chiedere al governo di incrementare i fondi per la lotta all’Aids. Come Francesco Totti accenna nello spot, si darà luogo anche ad una raccolta fondi in cui, con un contributo di 9.90 euro, si riceverà in cambio un minipallone blu. Sarà lanciato anche un concorso, ai tre vincitori del quale sarà data la possibilità di incontrare Totti. «Nel corso del 2008, 430.000 bambini hanno contratto l’Hiv prevalentemente attraverso la trasmissione verticale da madre a figlio. Senza appropriate cure e trattamenti più della metà dei bambini sieropositivi muore prima del compimento del secondo anno di vita» ha spiegato il presidente dell’Unicef Italia Vincenzo Spadafora.

 UN GOL PER L’AFRICA – La mobilitazione dell’Unicef si inserisce all’interno della campagna Un gol per l’Africa, proposta in occasione dei Mondiali del Sudafrica dalla Federazione Italiana Gioco Calcio. La Nazionale italiana ha scelto di giocare per l’Africa unendo i suoi sforzi a quelli di altre organizzazioni che nel continente promuovono campane di educazione e sviluppo.


 

PER IL VIDEO DI YOUTUBE DELLA NUOVA CAMPAGNA DELL’UNICEF LANCIATA DALLO SPOT CON FRANCESCO TOTTI, OPPURE CLICCA SUL SIMBOLO >> QUI SOTTO

 

 

 

GUARDA IL VIDEO 

 



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori