BRESCIA/ Assolte le maestre indagate per pedofilia

- La Redazione

Assoluzione confermata dalla Cassazione per le maestre e il sacerdote accusati di pedofilia. Era successo nel 2003 in un asilo di Brescia

ASILO_R375

Due maestre di un asilo comunale di Brescia che avevano trascorso un anno in carcere, sono state assolte dalle accuse di abusi sessuali nei confronti di bambini. Insieme a loro sono stati assolti tutti gli altri imputati nel processo: un sacerdote, sei maestre e un bidello. Si tratta di una vicenda emersa nel novembre 2003. L’accusa aveva chiesto condanne per 125 anni.

Oltre venti bambini erao stati oggetto di abusi dentro e fuori la scuola al fine di produrre foto e video di natura pedopornografica. Inizialmente gli indagati erano dodici, di cui tre preti. Due sacerdoti e due bidelli furono subito riconosciuti estranei alle vicende. Altri otto imputati finirono sotto processo. La difesa ha sostenuto la linea di una “colossale montatura” figlia di una “psicosi collettiva”.

CLICCA SUL PULSANTE QUI SOTTO PER CONTINUARE A LEGGERE L’ARTICOLO

– Nel 2007 era già giunta l’assoluzione per tutti gli imputati: il fatto non sussiste. Il ricorso dell’accusa ha portato alla sentenza della Cassazione che ha confermato l’assoluzione di tutti gli imputati.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori