SCIOPERO FIAT/ Mirafiori, i lavoratori della Fiom scioperano in segno di solidarietà con quelli di Pomigliano

- La Redazione

Sciopero di due ore per i lavoratori dei lavoratori di Mirafiori in segno di solidarietà con quelli di Pomigliano. Allo sciopero di Mirafiori, secondo la Fiom, hanno aderito un migliaio di lavoratori

Fiat_Cgil_CislR375
Foto Imagoeconomica

Sciopero di due ore per i lavoratori dei lavoratori di Mirafiori in segno di solidarietà con quelli di Pomigliano. Allo sciopero di Mirafiori, secondo la Fiom, hanno aderito un migliaio di lavoratori.

Leggi anche: GIUSTIZIATO CON FUCILAZIONE/ Condannato a morte dello Utah, viene fucilato dopo 14 anni. E’ il terzo caso dal ‘76

I lavoratori della Fiat di Mirafiori, questa mattina hanno incrociato le braccia scioperando in segno di solidarietà con lavoratori di Pomigliano. Secondo la Fiom, sarebbero un migliaio gli aderenti alla manifestazione che si sono mossi in corteo. L’astensione dal lavoro, di un paio d’ore, interessano in particolar modo le Carrozzerie e le e la Powertrain, dove secondo l’azienda l’astensione dal lavoro è rispettivamente pari al 30 e al 2,8 per cento. Secondo quanto riferito dalla Fiom, tutte le linee sono ferme.

Leggi anche: FIAT/ Chi può dire ai lavoratori di Pomigliano (e alla Fiom) che la crisi tocca anche loro?, di P. Annoni

«E’ uno sciopero che dice che i lavoratori non sono disposti a rinunciare a diritti costituzionali, di legge e di contrasto», ha dichiarato Vittorio De Martino la Fiom provinciale «Vogliamo – ha aggiunto – lavorare, apprezziamo gli sforzi fatti dalla Fiat nel nuovo piano strategico, ma bisogna lavorare in condizioni umane».



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori