MESTRE/ Uccide la fidanzata sedicenne e poi si suicida con un colpo di pistola

- La Redazione

Lui si era appena laureato a pieni voti in Scienze Ambientali e aveva 30 anni, lei una ragazzina di sedici era la sua fidanzatina

Lui si era appena laureato a pieni voti in Scienze Ambientali e aveva 30 anni, lei una ragazzina di sedici era la sua “fidanzatina”. Avevano rotto, o almeno così lei credeva, solo qualche giorno fa ma per lui la storia non poteva finire così.

Una Smith & Wenson 357 Magnum ha poi fatto il resto. Due colpi all’indirizzo di Eleonora Noventa e uno rivolto al proprio petto da parte dell’assassino, Fabio Riccato, che si è quindi ucciso subito dopo aver commesso il delitto.

 

Secondo le prime ricostruzioni della vicenda, sembra che i due si frequentassero da circa un anno ma si erano lasciati proprio sabato sera al termine di una lite. Questa mattina, a bordo di una Vespa, lui si è avvicinato alla sua ex, che era in bicicletta. Prima hanno parlato, ma le parole sono diventate presto discussione. Poi, la tragedia. L’uomo aveva un porto d’armi sportivo e deteneva regolarmente la pistola con cui ha sparato. Entrambi vivevano poco lontano da via Alfani, dove è avvenuta la tragedia.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori