DELITTI/ Paolo Iacconi, licenziato, uccide gli ex datori di lavoro e si spara

- La Redazione

Paolo Iacconi ha ucciso l’amministratore delegato, Luca Ceragioli ed il responsabile amministrativo Ian Hilmer dell’azienda dalla quale era stato licenziato sei mesi fa. Dopo di che si è tolto la vita.

pistolaR375

Paolo Iacconi ha ucciso l’amministratore delegato, Luca Ceragioli ed il responsabile amministrativo Ian Hilmer dell’azienda dalla quale era stato licenziato sei mesi fa. Dopo di che si è tolto la vita.

Paolo Iacconi, ex rappresentante di 46 anni, sei mesi fa era stato licenziato dall’azienda per la quale lavorava, la Gifas Elettrotecnica di Massarosa, in provincia di Lucca. Questo pomeriggio, attorno alle 16, si è recato presso la sua ex azienda, ed ha ucciso, sparandogli, l’amministratore delegato, Luca Ceragioli ed il responsabile amministrativo Ian Hilmer. Dopo di che ha rivolto la pistola verso se stesso e si è tolto la vita.

Leggi anche: SCIOPERO TRENI/ Differito lo sciopero dei treni del 24 e del 25 luglio.

Paolo Iacconi, secondo le prime ricostruzioni, si è recato presso la direzione della ditta dopo aver preso un appuntamento. Dopo aver sparato 4 o 5 colpi di arma da fuoco contro i dirigenti si è barricato i un ufficio, dando fuoco a parte di esso. Immediatamente operai e impiegati hanno dato l’allarme. Quando le forze dell’ordine sono arrivate hanno trovato i cadaveri dei tre uomini.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori