TACI PADANO/ I manifesti di un gruppo di estrema destra di Roma contro la Lega Nord

- La Redazione

Il Popolo di Roma, un movimento di estrema destra, ha tappezzato la Capitale di manifesti contro la Lega Nord.

BossiUmberto_R375
Immagine d'archivio

Il Popolo di Roma, un movimento di estrema destra, ha tappezzato la Capitale di manifesti contro la Lega Nord.

Il Popolo di Roma si ribella contro la Lega Nord. Non stiamo parlando dell’insieme dei romani, ma di un movimento di estrema destra romano che, stanco delle battaglie del Carroccio contro la Capitale, delle polemiche sull’amministrazione centrale, portate avanti – spesso – con  toni coloriti e poco edificanti, risponde duramente. E lo fa con 10mila manifesti sparsi per la Città. Non è la prima volta che il movimento adotta iniziative del genere. Nel 2009 riempì Roma con 50mila manifesti contro la fiction Romanzo Criminale che recitavano: “La tua vita non è un Romanzo criminale. Diventa protagonista della Rivoluzione identitaria”.

Leggi anche: PDL/ Berlusconi vs. Fini: il testo integrale del documento contro Bocchino, Granata e Briguglio

Leggi anche: SCENARIO/ 1. Folli: Berlusconi caccia Fini, ma rischia l’autogol

«Fannulloni, ladroni, terroni? Taci padano. Noi siamo Roma. 3.000 anni di storia. Senato e popolo. Merito e qualità. Repubblica e democrazia. Radici civiltà e futuro d’Italia», recita il manifesto con al centro un’immagine della lupa capitolina con le zampe che poggiano su una striscia tricolore. Intanto, il portavoce del movimento Giuliano Castellino annuncia altre iniziative, per il 140° di Roma Capitale e 150° anniversario dell’unità d’Italia.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori