PISA/ Un operaio muore folgorato mentre lavora ad una rete elettrica

- La Redazione

 Un operaio è morto in provincia di Pisa, folgorato, mentre stava lavorando ad una rete elettrica. 

reteelettricaR375

Un operaio è morto in provincia di Pisa, folgorato, mentre stava lavorando ad una rete elettrica. L’operaio morto in provincia di Pisa folgorato, aveva 58 anni.

Stava lavorando ad una linea elettrica a Santa Colomba, nel comune di Bientina, in provincia di Pisa, quando è morto, folgorato, dai cavi dell’alta tensione. L’uomo, Salvatore Vita, di 58 anni, era originario di Agrigento ma viveva a Crespina, in provincia di Pisa. Il drammatico incidente si è verificato intorno alle 9, quando Salvatore di trovava a 4 metri di altezza. A nulla sono valsi i soccorsi che, giunti sul posto, lo hanno trovato morto, legato all’imbragatura che avrebbe dovuto impedirgli eventuali cadute. L’elisoccorso Pegaso, che stava sorvolano la zona recandosi in aiuto dell’operaio, non è neanche atterrato.

Leggi anche: ISTAT/ Crollano i consumi mensili delle famiglie e aumentano i mutui. Ma il 74% possiede una casa

Leggi anche: SOLDI BUTTATI/ Corriere: I numeri ufficiali sulle Regioni del Sud che sprecano più fondi Ue

Salvatore Vita lavorava per la Lg costruzioni, una ditta che aveva un appalto per Enel. Intanto la procura sra indagando per accertare le cause effettive dell’incidente.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori