TRENITALIA/ Tangenti: arrestati due ex dirigenti e tre imprenditori

- La Redazione

Trenitialia: inchiesta per tangenti relative a manutenzione di carrozze e locomotori. Arrestati alcuni ex dirigenti e due imprenditori

TRENITALIA_R375

Appalti Trenitalia, due ex dirigenti già licenziati e tre imprenditori arrestati nell’ambito di una inchiesta su tangenti. E’ la procura di Napoli ad aver aperto l’inchiesta, il gip Luigi Giordano, su richiesta dei pm Henry John Woodcock e Francesco Curcio. Gli appalti erano relativi a manutenzione carrozze e locomotori, per una cifra di circa 10 milioni di euro. L’inchiesta sta facendo luce su alcuni di questi appalti che risulterebbero assegnati in modo irregolare e a parenti di uno dei dirigenti. Associazione a delinquere finalizzata alla turbata libertà degli incanti, corruzione, riciclaggio e reimpiego dei proventi illeciti in attività economiche: sono questi i capi di accusa.

Sono sotto inchiesta Raffaele Arena, ex dirigente responsabile del servizio manutentivo di Trenitalia, Fiorenzo Carassai, ex responsabile di una sezione di manutenzione della società, e gli imprenditori napoletani Giovanni e Antonio De Luca, titolari della società Fd Costruzioni, impresa al centro dell’inchiesta. Arresti domiciliari, invece, per Carmine D’Elia, ritenuto socio occulto di Arena. Ma non è finita qui: risultano indagati altri sei dirigenti del gruppo Ferrovie dello Stato. E’ ipotizzato il reato di concorso esterno nell’associazione a delinquere delinquere finalizzata alla corruzione e alle turbative d’asta.

In una intercettazione è venuto fuori anche il nome dell’arcivescovo di Napoli, Crescenzio epe. Non c’è però alcun capo di accusa verso l’alto prelato che nella conversazione viene solo citato affinché interceda “con i vertici dell’impresa pubblica per il proseguimento degli appalti”. Infine nelle intercettazioni fa capolino anche un politico UDC, Clemente Carta, rappresentante legale del Fer Credit Servizi Finanziari spa appartenente al gruppo Fs. Carta è stato consigliere d’amministrazione di Ferrovie dello Stato, parlamentare presidente della commissione Finanze della Camera nella XI legislatura, e inoltre consigliere d’amministrazione dell’Anas.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori