VASCO ROSSI/ Il rocker di Zocca nel mirino del fisco per un imbarcazione di 24 metri e una presunta società di Charter fasulla

- La Redazione

Vasco Rossi sarebbe incappato nel mirino dell’Agenzia delle Entrate. Il fisco ha effettuato controlli su un’imbarcazione di 24 metri usata da Vasco, scoprendo che fa riferimento ad una società di charter fasulla di proprietà al 90% del rocker

vasco_rossi_R375

Vasco Rossi sarebbe incappato nel mirino dell’Agenzia delle Entrate. Il fisco ha effettuato controlli su un’imbarcazione di 24 metri usata da Vasco, scoprendo che fa riferimento ad una società di charter fasulla di proprietà al 90% del rocker.

Anche Vasco sarebbe incappato nel mirino della Finanza per presunte evasioni fiscali. In particolare, l’Agenzia delle entrate sta indagando, in tutta Italia,su società di charter nautico fasulle che noleggiano imbarcazioni, permettendo di ottenere vantaggi fiscali per una sola imbarcazione usata a fini personali. Il Fisco, in particolare, avrebbe individuato l‘agenzia di charter del rocker di Zocca, di sua proprietà al 90%, effettuando indagini nei porti della Liguria e su un’imbarcazione d 24 metri usata dal cantanjte

 «Vasco Rossi non è “incappato” in niente. Sono normali controlli di routine che finora non hanno evidenziato nulla di irregolare. Non abbiamo nulla da temere. La società italiana è trasparente», ha dichiarato la portavoce di Vasco Rossi, Tania Sachs, commentando la notizia dei controlli effettuati dall’Agenzia delle Entrate. Oltre all’imbarcazione di Vasco, il Fisco avrebbe localizzato anche quella di Massimo Boldi, che sarebbe intestata ad una società di charter di proprietà dell’attore e della figlia.

Leggi anche: GIORNALI DI OGGI/ Il Corrierea della Sera, La Repubblica, Il Giornale, Libero: tregua tra Berlusconi e Fini?

Leggi anche: INCIDENTE MORTALE/ Napoli, un camion perde pomodori e causa due morti

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori