INCIDENTE DONNA INCINTA/ Muore la madre, la bimba sopravvive ma è in coma

- La Redazione

Una donna incinta di 21 anni è morta in un incidente stradale avvenuto ieri sera a Gironico, nel Comasco. La vittima è Maria Soraya Annibale, 21 anni, residente con il marito a Villa Guardia, vicino al luogo dell’incidente. La donna, incinta da quasi nove mesi, è morta prima di arrivare all’ospedale

incidente-genericoR375
I soccorsi dopo l'incidente
Pubblicità

Una donna incinta di 21 anni è morta in un incidente stradale avvenuto ieri sera a Gironico, nel Comasco. La vittima è Maria Soraya Annibale, 21 anni, residente con il marito a Villa Guardia, vicino al luogo dell’incidente. La donna, incinta da quasi nove mesi, è morta prima di arrivare all’ospedale. Sull’ambulanza, il medico del 118 è riuscito a fare nascere la bambina. La piccola, nata dalla donna incinta morta nell’incidente, è ricoverata nella Rianimazione neonatale del Sant’Anna di Como, ed è in coma farmacologico. La bimba, chiamata Marisol Soraya, pesa tre chili. «Le sue condizioni sono stabili ma gravi, perché a causa dell’arresto cardiaco della madre c’è stata una riduzione di flusso di ossigeno e sangue agli organi principali» ha spiegato Paolo Bini, vicedirettore dell’unità di terapia intensiva neonatale.

Pubblicità

Attualmente la bimba è in coma farmacologico e sottoposta a trattamento di ipotermia: una valutazione più precisa delle sue condizioni è attesa fra due o tre giorni, quando verrà fermato il trattamento. Difficile invece valutare nel breve periodo eventuali danni neurologici che possano essere stati determinati dall’incidente nel quale è morta la donna ancora incinta. Maria Soraya Annibale era sul sedile anteriore di una Golf guidata dal marito, Rosario Lunetta, anche lui 21 anni. La coppia, il marito e la donna incinta, stava viaggiando sulla propria corsia quando un’altra vettura, con a bordo cinque ragazzi, è uscita di strada scontrandosi frontalmente con la Golf. L’incidente frontale è stato violentissimo: i ragazzi sull’auto hanno riportato tutti ferite e fratture con prognosi di diversi giorni, ma nessuno è in pericolo di vita. Il conducente, 18 anni, è stato sottoposto ai controlli su alcol e droga, che hanno avuto esito negativo.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Pubblicità

I commenti dei lettori