NUOVO CODICE DELLA STRADA/ Tolleranza zero per alcool e pene più severe per i comportamenti scorretti

- La Redazione

Il nuovo codice della strada introduce importanti novità per chiunque si metterà alla guida. A partire della tolleranza zero sul consumo di alcool e dall’inasprimento delle pene per numerosi comportamenti scorretti.

traffico_autostradaR375_18giu09
Immagine d'archivio

Il nuovo codice della strada introduce importanti novità per chiunque si metterà alla guida. A partire della tolleranza zero sul consumo di alcool e dall’inasprimento delle pene per numerosi comportamenti scorretti.

Con il nuovo codice della strada, introdotto venerdì, cambiano le regole per chiunque si trova alla guida di un mezzo a motore, dagli automobilisti, agli autisti di mezzi pesanti fino a chi guida uno scooter. Anzitutto, è previsto il ritiro a vita della patente alla seconda revoca per omicidio colposo, mentre per ottenerla sarà necessario sostenere una certificazioni sul non abuso di alcoolici e sul non utilizzo di sostanze stupefacenti. Per il superamento del limite dei 40 km/h, poi, sono previste pene più severe, da 500 fino a 2.000 euro, mentre per chi supera quello dei 60, da 7.99 fino a 3.199 euro. Inasprite anche le pene per chi getta rifiuti in strada e per chi abbandona animali.

Leggi anche: DELITTI/ Catania, un 16enne uccide a coltellate un ragazzino di 13 anni per una ragazza

Leggi anche: LA STAMPA/ Ricolfi: Berlusconi deve andare al voto se vuol salvare il federalismo

Per chi ha appena preso la patente, per tre anni, il tasso alcolemico nel sangue dovrà essere pari a zero. Oltre che per i neopatentati, l’alcool zero è previsto anche per i conducenti di professione, ed anche per chi guida un mezzo trainando rimorchi diversi dai carrelli appendice, se il peso totale a pieno carico del complesso supera le 3,5 tonnellate. Nelle aree di servizio, poi, è fatto divieto della vendita di superalcoolici dalle 22 alle 6 e di alcoolici dalle 2 alle 6. Nei locali pubblici la vendita sarà vietata dalla 3 alle 6 e sarà imposta l’installazione di apparecchi per la rilevazione volontaria del tasso di alcool presente nel sangue. In compenso, sono previste pene minori per chi sarà trovato con un tasso alcolemico compreso tra 0.5 e 0.8 g/l.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori