DELITTI/ Uccide a colpi di pistola il padrone di casa che chiedeva gli arretrati dell’affitto

- La Redazione

Un uomo ha ucciso a colpi di pistola il proprio padrone di casa che chiedeva gli arretrati dell’affitto.

pistolaR375
Pubblicità

Un uomo ha ucciso a colpi di pistola il proprio padrone di casa che chiedeva gli arretrati dell’affitto.

Una lite tra padrone di casa e inquilino finita in tragedia. E’ accaduto in una palazzina di tre piani di Rota Dentro, in via Sesto San Giovanni, dove entrambi si trovavano in villeggiatura. La vittima, Felice Mariani, di 55 anni, residente a Melzo (MI), era sceso al primo piano della palazzina di tre piani dove alloggiava Claudio Pinto, carpentiere incensurato di 33. Aveva preteso gli arretrati quando l’uomo lo ha ucciso.

Quando il proprietario dell’appartamento ha chiesto gli arretrati, Claudio Pinto ha estratto una 357 Magnum e ha sparato, uccidendolo sul colpo. Assieme alla vittima si trovava la compagna, Giancarla Severgnini. Pinto ha tentato di inseguirla, continuando a esplodere dei colpi. La donna di è salvata chiudendosi nella casa di una vicina. Da lì, ha chiamato i carabinieri. Pochi minuti dopo lo hanno arrestato. Pinto ha dichiarato di esser stato minacciato dal padrone don un coltello e di avere agito solo per difendersi.

 

Leggi anche: TERREMOTO GRECIA/ Una scossa di magnitudo 5.6 gradi colpisce la costa occidentale della Grecia. La zona è frequentata da molti italiani

 

Leggi anche: INCIDENTE MORTALE/ Due romeni uccisi. La loro auto si schianta contro un trattore nella campagna foggiana

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Pubblicità

I commenti dei lettori