PRATO/ Beve 3 cucchiai di medicina invece che 3 gocce per un errore di traduzione. Grava una bimba cinese

- La Redazione

Una bambina cinese, dopo aver ingerito tre cucchiai di un medicinale, invece che tre gocce, è stata ricoverata d’urgenza, colpita da una crisi epilettica.  

Pubblicità

Una bambina cinese, dopo aver ingerito tre cucchiai di un medicinale, invece che tre gocce, è stata ricoverata d’urgenza, colpita da una crisi epilettica.

E’ stata ricoverata d’urgenza in condizioni critiche. Una bambina cinese di Prato ha ingerito accidentalmente una dose eccessiva di un medicinale. Tre cucchiai, invece che tre gocce. Decisamente troppo. Il che le ha causato una crisi epilettica e il ricovero immediato presso il Reparto di Pediatria dell’Ospedale di Prato, in prognosi riservata.

 Alla base dell’errore, pare ci sia stata una traduzione sbagliata. La madre, che non parla l’italiano, doveva somministrare alla figlia un antistaminico chiamato Tinset. Dovendo interpretare il foglietto illustrativo per la posologia, si è rivolta ad una connazionale, della quale aveva solo il numero di telefono. Sembra che la donna si sia fatta pagare al prestazione 20 euro. E che abbia confuso “tre gocce”, con “tre cucchiaini”. Sembra, in ogni caso, che le condizioni della piccola siano migliorate.

 

Leggi anche: TERREMOTO CAMPANIA/ Scossa di 2,5 gradi in provincia di Salerno

Leggi anche: BERGAMO/ Bimbo di 15 mesi cade dal balcone tra le braccia del padre e si salva

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Pubblicità

I commenti dei lettori