MILANO/ Video, retata delle forze dell’ordine al Corvetto dopo l’aggressione al vigile

- La Redazione

Retata delle forze dell’ordine al Corvetto dopo l’aggressione del vigile accaduta l’altra sera

Pubblicità

Un vigile aggredito da una ventina di persone senza che nessuno lo difendesse. E’ successo un paio di sere fa al Corvetto, quartiere di perifer di Milano. Il vigile è stato malmenato perché era intervenuto per sedare una rissa tra extracomunitari. Da tempo il Corvetto è una delle zone di Milano, come viale Padova, a rischio delinquenza e ingovernabilità. Per reagire alla situazione, ieri notte vigili e polizia hanno effettuato una retata con controlli al centimetro delle zone più pericolose dle quartiere.

Un ladro che stava svuotando una vettura è stato colto sul fatto. Alcuni sudamericani che bevevano birra sulle panchine sono stati fermati e una donna portata in questura per controlli. L’ordinanza del sindaco Moratti ha imposto un coprifuoco per il consumo dei liquori all’aperto, problema che tocca ormai quasi tutta Milano creando fastidi e preoccupazione ai residenti.

Il comando dei vigili assicura che quella dell’altra sera non è stata una operazione singola, di reazione all’aggressione del loro collega, ma un’azione che viene tenuta ogni notte nei vari quartieri di Milan. Gli abitanti del Corvetto non sono del tutto d’accordo.

Naturalmente il problema che rischia di esplodere è quello dei rapporti con gli extracomunitari. Un cittadino del Corvetto, ad esempio, ha dichiarato: “Sono tanti, e aumentano sempre di più. Siamo noi la minoranza. Presto ci sarà una guerra e noi italiani, purtroppo, perderemo”.

 



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Pubblicità

I commenti dei lettori