FRANCO PORZIO/ Non è stato convalidato l’arresto per l’ex campione di pallanuoto. «Mancavano le condizioni»

- La Redazione

Per Franco Porzio, l’ex pallanuotista accusato di maltrattamenti, atti persecutori e lesioni nei confronti della moglie, non è stato convalidato l’arresto.

poliziaR375

– Per Franco Porzio, l’ex pallanuotista accusato di maltrattamenti, atti persecutori e lesioni nei confronti della moglie, non è stato convalidato l’arresto.

Non è stato convalidato l’arresto per Franco Porzio, l’ex pallanuotista accusato di maltrattamenti, atti persecutori e lesioni nei confronti della moglie. La donna, mercoledì, aveva chiamato la polizia dopo – a quanto a dichiarato – esser stata maltrattata dal marito. Quando gli agenti sono arrivati ha detto di accusare un forte dolore all’orecchio ed esser stata colpita al volto. Secondo le ricostruzioni, sarebbe stata attaccata mentre teneva in braccio il figlio di solo due anni. Non sarebbe la prima volta. Pare che Porzio l’avesse picchiata diverse volte in passato. I medici che l’hanno curata hanno riscontrato lesioni sul volto guaribili in 20 giorni.

«Il Giudice per le indagini preliminari non ha convalidato oggi l’arresto operato dalla polizia giudiziaria nei confronti di Franco Porzio per mancanza delle condizioni che lo avrebbero legittimato». Lo ha reso noto l’avvocato Alfonso Furgiuele, legale dell’ex pallanuotista che ha puntualizzato che «ha rigettato la richiesta di arresti domiciliari avanzata dal pm e ha disposto l’immediata scarcerazione del campione olimpico imponendogli soltanto il divieto di recarsi nell’abitazione coniugale per comprensibili ragioni di opportunità». In precedenza aveva sostenuto: «è un episodio del tutto occasionale che riguarda la vita privata e coma tale va ridimensionato, non enfatizzato. Sono sicuro che si risolverà tutto rapidamente con un reciproco chiarimento fra le parti. Come docente di procedura penale resto perplesso sul metodo che è stato seguito dagli investigatori: non riesco a capire su quali basi sia stato disposto un arresto in flagranza». 

 

Leggi anche: TOR BELLA MONACA/ Alemanno al Corriere: Preoccupato dalla faziosità della discussione

 

Leggi anche: GAUCCI-TULLIANI/ Due testimoni: La schedina del Superenalotto fu giocata dall’imprenditore



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori