RAPINA AUTOSTRADA/ Commando blocca carreggiata con due tir: scene agghiaccianti da Squadra Speciale Cobra 11

- La Redazione

Una rapina in autostrada studiata nei minimi dettagli, trasformando per qualche minuto l’A16 in una scena di Squadra Speciale Cobra 11. Solo che i malviventi hanno fatto sul serio, schierando un commando composto da una decina di malviventi armati di mitra e pistole

sq-speciale_cobra-11R375
Squadra Speciale Cobra 11

Una rapina in autostrada studiata nei minimi dettagli, trasformando per qualche minuto l’A16 in una scena di Squadra Speciale Cobra 11. Solo che i malviventi hanno fatto sul serio, schierando un commando composto da una decina di malviventi armati di mitra e pistole. La rapina in autostrada, come scrive il Corriere della Sera, è avvenuta poco prima di una galleria tra le uscite di Avellino Est e Benevento.

I banditi sono arrivati a bordo di tre potenti auto e di un tir precedentemente rubato. La rapina in autostrada è avvenuta bloccando un portavalori dell’agenzia «Poliziotto Notturno» di Benevento. Su entrambe le carreggiate sono stati messi di traverso due autoarticolati. Quello sull’autostrada in direzione Benevento era condotto da un malvivente, l’altro è stato rapinato al momento da un altro complice che ha fatto lo stesso lavoro del «collega» che si trovava sulla carreggiata opposta.

Poco dopo è arrivato il furgone blindato con a bordo tre guardie particolari giurate. A quel punto la rapina in autostrada ha assunto una piega drammatica: sventagliate di mitra nelle ruote, poi l’assalto al furgone. Due esperti malviventi con un flex hanno aperto il tetto del portavalori e si sono impossessati dei soldi contenuti nei sacchi: oltre 2,5 milioni di euro. Subito dopo, a bordo delle tre auto, i dieci uomini si sono dati alla fuga in autostrada mentre alle loro spalle c’era il terrore, che innanzitutto ha colpito le tre guardie giurate, una delle quali è stata colta da malore.

 

In pochi minuti le due direzioni di marcia sono rimaste intasate da una fila di auto lunga almeno 2 km. Gli agenti della Squadra Mobile di Avellino hanno raggiunto con non poca fatica il punto dell’autostrada in cui è avvenuta la rapina, mentre i banditi erano già lontani. Sotto choc il conducente del tir rapinato. Solo intorno alle 20 la circolazione è potuta riprendere su entrambi i tratti dell’autostrada.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori