ROMA/ Scoppia una bomba carta in mano ad un ultrà. Rimane gravemente ferito

- La Redazione

Un ultrà romanista è rimasto ferito gravemente dallo scoppio di una bomba carta da lanciare allo stadio. 

bombaartigianaleR375

– Un ultrà romanista è rimasto ferito gravemente dallo scoppio di una bomba carta da lanciare allo stadio.

E’ stata, con ogni probabilità, una bomba carta preparata artigianalmente da lanciare allo stadio a ferire gravemente un uomo di 28 anni. E’ l’ipotesi più verosimile, secondo i carabinieri di Monterotondo che mercoledì sono intervenuti in un’abitazione di Ponzano Romano chiamati dagli abitanti del quartiere che avevano avvertito una forte esplosione. Si tratterebbe di un pregiudicato romano appartenente alle frange estremiste della tifoseria giallorossa.

Assieme al pregiudicato si trovava un amico che, dopo averlo accompagnato in ospedale, è fuggito. Questa persona è ricercata. L’ultras ferito, invece, è stato operato alla mano sinistra, e ha perso tre dita e parte del pollice. I carabinieri che hanno effettuato il sopraluogo nell’abitazione dove è avvenuto l’incidente hanno trovato, oltre al materiale esplosivo usato in genere per le bombe lanciate negli stadi, una piccola quantità di cocaina e un lampeggiante delle forze dell’ordine.

Leggi anche: DOCENTI PRECARI/ Gelmini: “avete la mia solidarietà”. Intanto, aumentano gli scioperi della fame

Leggi anche: TERREMOTO ABRUZZO/ Scossa di 2.1 gradi in provincia dell’Aquila

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori