SARAH SCAZZI/ Gli investigatori vagliano l’ipotesi di fuga. Un sensitivo: “So dov’è”

- La Redazione

Gli investigatori non stanno tralasciando alcuna pista nelle indagini per la scomparsa di Sarah Scazzi. Tra le ipotesi inizialmente scartate si sta facendo strada anche quella della fuga volontaria

sarascazzi_R375

Gli investigatori non stanno tralasciando alcuna pista nelle indagini per la scomparsa di Sarah Scazzi. Tra le ipotesi inizialmente scartate si sta facendo strada anche quella della fuga volontaria.

La procura di Taranto sta vagliando la possibilità che la ragazzina abbia organizzato una fuga volontaria assieme ad una persona di fiducia. Sul posto indagano anche i Ros di Roma, stanno setacciando i suoi profili di Facebook, i messaggi dei telefoni sequestrati alle persone a lei vicino e altre pagine internet utilizzate dalla 15enne. Potrebbe esserci una persona, in particolare, entrata maggiormente in confidenza con Sarah che si sarebbe coinvolta con lei nella fuga. Intanto, un sensitivo dichiara di sapere dove si trova e cosa le è successo.

 

Mario Allocchi, 40enne sensitivo di Civitavecchia, ha dichiarato che Sarah «si trova nella zona di Uggiano Montefusco una località tra Avetrana e Manduria». Secondo quanto riportato dall’agenzia Global Press, il sensitivo ha dichiarato che la ragazza non avrebbe fatto una bella fine. «E’ stata tratta in inganno, le forze dell’ordine indaghino perciò su una giovane donna, parente della ragazzina. Ha mentito a tutti, ai carabinieri, agli amici, alla famiglia. L’hanno attirata in un tranello, perciò Sara si è allontana di sua volontà con delle persone che poi le hanno fatto del male».

 

 

Leggi anche: SCIOPERO BENZINAI/ Blocco delle pompe di benzina da mercoledì 15 a venerdì 17 settembre

Leggi anche: SARAH SCAZZI/ Mistero su Facebook: la 15enne rapita aveva tre profili, ma nemmeno un computer



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori