INFLUENZA A/ Veneto, un secondo decesso per il virus

- La Redazione

Secondo decesso per influenza A

influenzaa_R400

Una donna di 41 anni è morta oggi all’ospedale di Conegliano Veneto, in provincia di Treviso per conseguenze derivanti dall’influenza A. La donna, non vaccinata contro l’influenza A, in realtà, soffriva di patologie croniche quali il diabete.

Era stata ricoverata domenica scorsa con febbre alta e portata subito in rianimazione. L’assessore alla sanità del Veneto non drammatizza: «Si tratta di casi che addolorano ma rispetto ai quali non bisogna allarmarsi perché rientrano in pieno nella casistica annuale.Tutti gli anni l’influenza, che pure è una patologia di per sé non grave, miete purtroppo qualche vittima, soprattutto, come in questo caso, tra le persone con patologie pregresse e croniche. Tutte le nostre strutture sanitarie sono perfettamente attrezzate per affrontare opportunamente la situazione».

Ad oggi, i ricoverati per il virus H1N1 in Veneto sono 5: due a Vicenza, due a Treviso e uno a San Donà. L’anno scorso i casi registrati in Veneto sono stati oltre 300 mila, con 182 ricoveri e 13 decessi. Si sono intanto aggravate le condizioni di una donna di 60 anni di Barletta in Puglia: sarà trasferita a Torino per essere sottoposta al trattamento con l’Ecmo, un circuito extracorporeo di supporto cardiopolmonare efficace nel ridurre la mortalità nei pazienti con insufficienza cardiaca e respiratoria acuta e grave.

Sempre in Puglia, il 10 gennaio, era morto un uomo di 51 anni. In Lombardia al momento si contano tre malati di influenza A: condizioni serie ma non a rischio vita. Intanto, dall’inizio dell’anno, si sono registrati circa 270mila casi di influenza in tutta Italia.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori