UNIVERSITA’/ Laurea honoris causa a Saviano: «Dedicata a chi indaga su Berlusconi»

- La Redazione

Lectio doctoralis di Roberto Saviano a Genova, dove è stato insignito della laurea honoris causa in giurisprudenza. «La dedico alla Boccassini e a mia madre», ha detto lo scrittore.

saviano_R400
Foto Imagoeconomica

È una dedica che farà discutere quella di Roberto Saviano. Lo scrittore di Gomorrah è stato insignito dall’università di Genova della laura honoris causa in giurisprudenza, «per l’importante contributo dato al nostro Paese in favore della legalità, che è l’asse portante dello stato di diritto».

«Dedico questa laurea – ha spiegato Saviano nel corso della sua lectio doctoralis – ai tre magistrati, Boccassini, Forno e Sangermano, che indagano su Berlusconi. Loro che stanno vivendo momenti difficili solo per aver fatto il loro dovere. E a mia madre, una ligure. Vendendomi laureato penserà che finalmente ho messo la testa a posto». Lo scrittore si è poi soffermato sul potere della parola, che fa paura ai mafiosi.

CONTINUA A LEGGERE L’ARTICOLO SULLA LAUREA HONORIS CAUSA A SAVIANO CLICCANDO SU >>

«È la parola ascoltata che fa paura ai potenti gruppi mafiosi – ha spiegato Saviano –. Loro mettono in conto omicidi, ergastolo. Non mettono in conto la parola. Raccontare fa parte del diritto». E ancora: «La parola ascoltata significa dire: quel problema è il nostro problema e va risolto perché è come risolvere la nostra stessa esistenza».

Saviano era già laureato in Filosofia, presso la Federico II di Napoli. Nel 2009 era stato premiato ad honorem dall’Accademia di Brera con una laurea di secondo livello, il Diploma in Comunicazione e Didattica dell’Arte.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori