MORTO MARIO SCACCIA/ Si è spento questa notte l’attore che fondò la Compagnia dei Quattro

- La Redazione

E’ morto questa notte Mario Scaccia. E’ stato attore di teatro e di cinema.

marioscacciaR400
Mario Scaccia - Foto Ansa

E’ morto questa notte Mario Scaccia. E’ stato attore di teatro e di cinema.

Si è spento questa notte Mario Scaccia. È morto a Roma, al policlinico Gemelli di Roma. L’attore, di 91 anni, è venuto a mancare dopo una lunga malattia. Era stato ricoverato nell’Hospice Villa Speranza dell’università Cattolica di Roma dallo scorso 7 gennaio. La camera ardente è stata presso nello stesso hospice. Scaccia, attore di cinema e teatro, nato nel 1919, dà inizia la sua carriera artistica nel ‘46: «Appena reduce della seconda guerra mondiale – si legge nella sua biografia sul suo sito ufficiale .- s’iscrive nel 1946 all’Accademia d’Arte Drammatica di Roma, per poi esibirsi nel 1948 con la compagnia di Anton Giulio Bragaglia al Teatro Ridotto di Venezia».

Nel 1951 fonda la Compagnia dei Quattro con Franco Enriquez, Valeria Moriconi e Glauco Mauri. Il repertorio di Scaccia, definito da alcuni l’erede di Petrolini, spazia da Moliere a Goldoni da Lonesco a, Pirandello passando per Courteline, Feydeau, O’Neill, Stoppard e Arthur Miller. Polonio in Amleto, il Chicchignola di Petrolini. Shylock nel Mercante di Venezia e Fra Timoteo nella Mandragola sono tra i suoi personaggi in assoluto preferiti e riusciti meglio.

CLICCA >> QUI SOTTO PER CONTINUARE A LEGGERE L’ARTICOLO

 
Tra le sue interpretazioni migliori, Plonplon in "Ottocento" (1959), Capitan Sandracca ne "La Pisana" (1960), Manilov ne "Le anime morte" (1963), Bompard in "Tartarino sulle Alpi" (1968) e la figura del dottore ne "Le avventure di Pinocchio" di Luigi Comencini (1971).

 

Scaccia ha anche condotto dei programmi radiofonici: nel 1979 "Vieni avanti, cretino!", nel 1989 e nel 1990 "Vi racconto una commedia" all’interno del programma "Le ore della sera". «La scomparsa di Mario Scaccia è una grave perdita per il mondo del teatro e del cinema, per il Paese e per la città di Roma. Un attore nato a Roma che ha calcato le scene fino all’ultimo, interpretando prima di Natale, alla vigilia del suo novantunesimo compleanno, uno spettacolo in cui raccontava il suo percorso artistico», ha dichiarato l’assessore alle Politiche Culturali di Roma Capitale, Dino Gasperini.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori