ELISA BENEDETTI/ Fermato sospetto, ha usato il bancomat della ragazza morta

- La Redazione

Fermato un sospetto, ha usato il bancomat della ragazza morta

elisa_benedetti_R400
Elisa Benedetti

Un giovane di 28 anni, amico di Elisa Benedetti, la ragazza trovata morta ieri in circostanze misteriose, è stato fermato dalla polizia. Il giovane aveva usato stamane, in una filiale della Cassa di Risparmio di Firenze di viale Petrarca, nella zona di Porta Romana, il bancomat di Elisa.

Il bancomat era stato bloccato dal sistema bancario già in precedenza. I funzionari si sono insospettiti per il tentativo di utilizzo e hanno informato le autorità. Le quali facendo uso del sistema a circuito chiuso hanno identificato il giovane: un amico di Elisa, già fermato in passato con precedenti penali. Adesso si spera di poter chiarire quanto successo nella notte fra venerdì e sabato, quando Elisa era scomparsa in situazione del tutto misteriosa.

Dopo aver infatti subito un incidente in macchina con una sua amica, era risalita improvvisamente in macchina allontanandosi e lasciando lì l’amica. Più tardi, aveva chiamato il 112 dicendo di essersi persa e di essere stata violentata. Il cellulare si era scaricato e di lei non si era più saputo nulla. Si pensa che la ragazza sia morta assiderata dopo essere caduta in un torrente. Ma adesso ovviamente tutti i sospetti sono sull’amico che dovrà dimostrare il livello di coinvolgimento nella tragedia.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori