YARA GAMBIRASIO/ Giallo sul ritrovamento del cadavere: la zona era già stata perlustrata

- La Redazione

Giallo sul ritrovamento del cadavere di Yara

yara_R400-1
Foto Ansa

E’ giallo sul ritrovamento del corpo di Yara Gambirasio, ritrovamento avvenuto oggi pomeriggio in un campo a circa dieci chilometri dalla casa della famiglia Gambirasio. E’ giallo perché il campo era stato perlustrato durante gli intensi mesi di ricerche già almeno una volta e non si era trovato nulla.

Ancora più un giallo perché sono stati sentiti alcuni residenti della zona che erano passati di qua in mattinata facendo una passeggiata con i loro cani e nessuno aveva notato nulla. Non solo: i cani avrebbero dovuto sentire l’odore di un corpo in decomposizione. Invece oggi pomeriggio improvvisamente una persona che stava giocando con un aeroplano telecomandato ha notato subito fra l’erba alta il cadavere. Cadavere che a giudicare da un primo esame è in avanzato stato di decomposizione e quindi Yara potrebbe essere stat uccisa subito, la sera del rapimento, lo scorso 26 novembre.

La domanda è dunque: il corpo di Yara sarebbe stato portato nel campo solo oggi pomeriggio, ma prima dove e chi lo aveva nascosto? Yara è stata riconosciuta dai vestiti che indossava e dall’apparecchio per i denti che portava. La zona dove vive la famiglia è già stata isolata in modo che giornalisti e curiosi non possano avvicinarsi alla famiglia.Yara è stata ritrovata proprio oggi che sono passati tre mesi esatti dalal sua scomparsa, avvenuta la sera del 26 novembre del 2010.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori