GEMELLINE SCOMPARSE/ Maxi spiegamento di forze per le ricerche delle gemelline svizzere. Diffuso l’identikit

- La Redazione

Maxi spiegamento di forze per le ricerche delle gemelline svizzere scomparse dopo che il padre si è lanciato sotto un treno a Cerignola (Foggia). Diffuso l’identikit

gemelline_scomparse_svizzeraR400
Il padre con le due gemelline scomparse

Sono riprese nelle prime ore di questa mattina le ricerche da parte delle forze dell’ ordine delle gemelline svizzere di 6 anni, Alessia e Livia, scomparse dopo che il padre si è tolto la vita nella stazione di Cerignola (Foggia).
L’uomo di 43 anni residente in Svizzera, Matthias Kaspar Schepp, si è ucciso giovedì sera lanciandosi sotto un treno a pochi metri dalla stazione ferroviaria di Cerignola Campagna.
Il padre – che soffriva per la separazione dalla moglie – aveva preso in affidamento le piccole per il weekend il 28 gennaio scorso ma poi, invece di riportarle a casa dalla madre a Losanna, era fuggito senza più dare notizie.

Arrivano oggi in Puglia anche due investigatori della polizia del cantone di Vaud, del quale Losanna è capoluogo, per prendere parte all’indagine. L’allarme per la scomparsa dei tre era stato diffuso già domenica scorsa a tutte le polizie europee ricorrendo al Sis, il sistema di informazione di Schengen. Lo ha spiegato il portavoce della polizia locale, Jean-Christophe Sauterel. La mobilitazione è iniziata anche su Facebook, dove oltre 1200 persone si sono iscritte alla pagina creata dopo la scomparsa delle gemelline.
Intanto per la giornata di oggi si prepara un maxi spiegamento di uomini e mezzi per le ricerche. Oltre ai cani, saranno impiegati agenti a cavallo ed elicotteri per poter battere una zona più ampia. Alle ricerche nella zona di Cerignola partecipano anche uomini del Corpo nazionale soccorso alpino e speleologico (Cnsas). Alle operazioni parteciperanno anche tecnici del Cnsas della Puglia provenienti dalle stazioni ‘Gargano’ e ‘Murgia’, nonché tecnici della Regione Abruzzo con due unità cinofile. Inoltre, il Corpo forestale dello Stato ha messo a disposizione due elicotteri del reparto volo di Pescara.

CLICCA IL PULSANTE >> QUI SOTTO PER LEGGERE L’IDENTIKIT DELLE GEMELLINE SCOMPARSE

Un appello in francese e in italiano è stato poi diffuso dalla polizia del Cantone di Vaud ed è anche visibile sul sito. Ad esso è accompagnato anche l’identikit di Alessia e Livia e del loro padre.
“Alessia e Livia corrispondono al seguente idenkit:
Alessia: 6 anni, 115 cm, capelli biondi, lunghi, occhiali medicali in titanio colore rosso scuro (tipo
"bordeau"); porta un pullover maniche corte rigato bianco, rosso e rosa, un piumino bianco con
l’interno beige, dei jeans blu e degli stivali neri.
Livia: 6 anni, 115 cm, capelli biondi, lunghi, occhiali medicali in titanio colore arancione; porta un pullover maniche corte verde, una giacca di sci viola, dei jeans blu e delle scarpe di sport (basket) bianche e rosa di marca Adidas.
L’idenkit del padre è il seguente:
Di corpulenza medio alta, 180 cm, capelli biondi con una calvizie frontale, occhi blu, porta degli occhiali. Era vestito di una tenuta sport elegante e conduceva un Audi A6, immatricolata in Svizzera”.
L’appello si conclude con l’invito a chiunque avesse notato l’uomo e le due gemelline o disponesse di qualsiasi informazione a contattare la polizia svizzera (Police cantonale vaudoise) al numero di telefono +41 21 644 82 31 o l’ufficio di polizia più vicino.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori