ROMA/ Banditi dell’est rapinano e minacciano Cristina Guerra (Tg1): dacci i soldi o ti rapiamo i gemelli

- La Redazione

Tre rapinatori armati hanno fatto irruzione nell’abitazione della conduttrice del Tg1 Cristina Guerra, minacciandola di rapirle i gemelli se non avesse eseguito le loro richieste.

volante_polizia_R400_4ott10
Immagine d'archivio
Pubblicità

Tre rapinatori armati hanno fatto irruzione nell’abitazione della conduttrice del Tg1 Cristina Guerra, minacciandola di rapirle i gemelli se non avesse eseguito le loro richieste.

Tre uomini coperti dal passamontagna, dell’est europeo, due dei quali armati, hanno fatto irruzione nell’abitazione della giornalista a conduttrice del Tg1 Cristina Guerra. Di fronte agli occhi della donna, martedì notte, a Roma, nel quartiere Aurelio hanno trafugato il trafugabile. 30mila euro in gioielli. Ma non gli è bastato. Nella casa c’era un’altra cassaforte, del precedente proprietario, che la donna non ha mai aperto. Quando gli uomini l’hanno scoperta, la situazione si è fatta pericolosissima.

La giornalista è madre di tre gemelli, che dormivano in una stanza accanto. Hanno minacciato di rapirli, di portarli in un campo nomadi se non lei avesse eseguito le loro richieste. «Mi hanno interrogato per un`ora e un quarto: gli ho spiegato che un tecnico mi aveva chiesto 300 euro per fare quel lavoro, che avrebbero potuto farlo loro, se ci riuscivano. A un certo punto non ho avuto più paura, mi sono stupita per la mia freddezza», racconta la Guerra. Sotto la minaccia di rapimento, la donna affronta i rapinatori: «Ma avete una coscienza, una famiglia? Avete preso 30 mila euro, non vi basta ancora?».

CLICCA >> QUI SOTTO PER CONTINUARE A LEGGERE L’ARTICOLO

Pubblicità

Quando le hanno chiesto chi dormisse nell’altra stanza, oltre ai bambini, ha replicato: «La baby sitter, lasciatela in pace, non c`entra niente: è romena come voi». Al che, la conduttrice del tg è stata rinchiusa in camera con i piccoli e i rapinatori si sono dati alla fuga. Ora la polizia è a caccia dei criminali. Si tratta dell’ennesima rapina, effettuata con modalità del genere, nel quartiere Aurelio. Martedì notte un’altra donna, infatti, è stata piantata da dei banditi dell’est, mentre in via dei Soldati, una ragazza di 29 anni è stata minacciata con una pistola da due ladri che aveva sorpreso a rubarle in casa.

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Pubblicità

I commenti dei lettori