ORA LEGALE/ Stanotte lancette avanti di un’ora. I consigli a tavola e occhio all’i-Phone

- La Redazione

Questa notte alle 2:00 scatterà l’ora legale. Bisognerà quindi spostare le lancette avanti di un’ora, cosa che ci toglierà nell’immediato un’ora di sonno

Orologio_12_quasiR400
Foto Imagoeconomica

Questa notte alle 2:00 scatterà l’ora legale. Bisognerà quindi spostare le lancette avanti di un’ora, cosa che ci toglierà nell’immediato un’ora di sonno, ma che ci darà più luce durante la giornata e ci farà risparmiare energia elettrica, senza dimenticare i benefici ambientali, dato che è stato calcolato che verranno emesse circa 300.000 tonnellate di anidride carbonica in meno nell’atmosfera. L’ora legale sarà in vigore per sette mesi, a differenza di quella solare che ne dura solo cinque durante il periodo invernale.

Gli Stati Uniti, a differenza di quanto avviene in Italia, come in Europa, hanno già sperimentato questo passaggio, dato che l’ora legale è entrata in vigore il 13 marzo (e oltretutto andrà in “soffitta” nella prima domenica di novembre, anziché nell’ultima di ottobre come da noi). Chi ha rapporti con gli Stati Uniti per lavoro o chi semplicemente investe su Wall Street tenga quindi conto che dall’altra parte dell’Oceano non si sposteranno avanti le lancette, e dunque si creerà un gap di un’ora in più nel fuso orario.

Il passaggio all’ora legale negli Stati Uniti è stato comunque utile anche per un’altra ragione. Infatti, come in occasione del passaggio all’ora solare e nella notte di Capodanno, i possessori di i-Phone hanno avuto una brutta sorpresa al risveglio. Infatti, se l’orologio dei melafonini si è regolarmente aggiornato al nuovo orario, così non è stato per le sveglie impostate. Il rischio è quindi quello di farsi svegliare in ritardo dal proprio i-Phone. Ma esiste un rimedio.

I possessori di i-Phone faranno bene a sistemare manualmente l’orario della sveglia prima di andare a letto. Questo in particolare domenica sera (stasera per chi domani dovrà svegliarsi a una determinata ora). In alternativa è possibile affidarsi a una app che svolga le funzioni da sveglia (sperando che non sia affetta da bug come quella ufficiale della Apple).

Per tutti, invece, la Coldiretti ha diffuso alcuni consigli utili in campo alimentare per evitare di soffrire di un po’ di insonnia. Infatti, l’organismo si dovrà abituare ad andare a dormire un’ora prima rispetto al solito, oltre che a ripartire in anticipo al mattino. Dunque a cena conviene affidarsi a pasta, riso e pane, che contengono il triptofano, un aminoacido che aiuta la sintesi della serotonina che favorisce il relax. Per lo stesso motivo, da prediligere la frutta dolce, così come il radicchio, la lattuga e l’aglio. Utile anche il classico bicchiere di latte caldo prima di andare a letto, che diminuisce l’acidità gastrica che può interrompere il sonno. In alternativa, sempre prima di coricarsi, vanno bene anche infusi e tisane dolcificati con miele che creano un’atmosfera di relax e di piacere che distende la mente.

Da evitare, invece, cioccolato, cacao, the e caffé (tutti ricchi di stimolanti), oltre ai superalcolici che creano problemi al risveglio mattutino. A tavola vanno inoltre evitati cibi con sodio in eccesso (a partire dagli scatolami) per cui vanno banditi alimenti con curry, pepe, paprika e sale in abbondanza. Va, infine, evitato l’uso del dado da cucina.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori