SANTO DEL GIORNO/ 3 marzo 2011: santi Marino di Cesarea e Asterio

Si festeggiano oggi giovedì 3 marzo 2011 come santi del giorno santi Marino di Cesarea e Asterio. Entrambi subirono il martirio sotto l’imperatore Galliano

03.03.2011 - La Redazione
tutti_santiR400
Tutti i santi

Si festeggiano oggi come santi del giorno i santi Marino di Cesarea e Asterio: entrambi furono uccisi per la loro fede, sotto l’imperatore Gallieno. Per questo vengono rappresentati con la palma, emblema del martirio.

I due santi ricordati oggi furono martirizzati in un periodo che in realtà doveva essere di accettazione nei confronti dei cristiani: l’imperatore Gallieno, infatti, aveva instaurato un periodo di pace, emanando nel 260 un editto di tolleranza per i cristiani. Ma non tutti i magistrati romani, si può dedurre dai fatti, condividevano la distensione dell’imperatore. Questo aspetto, insieme al racconto specifico del martirio ci è riferito da Eusebio.  Il primo dei due santi, Marino, era un soldato, il secondo, senatore. Entrambi subirono il martirio a Cesarea, in Palestina.

CLICCA >> QUI SOTTO PER CONTINUARE A LEGGERE L’ARTICOLO SUI SANTI MARINO DI CESAREA E ASTERIO SANTI DI OGGI 3 MARZO 2011

San Marino fu denunciato come cristiano da un commilitone che provava invidia nei suoi confronti, in quanto Marino, già ufficiale dell’esercito imperiale, avrebbe dovuto essere nominato centurione. Ma il collega, che aspirava a quella carica, non esitò a tradirlo. Al momento del processo non ebbe timore ad affermare davanti al giudice la propria fede, ricevendo la corona del martirio con la decapitazione; a quel punto, narra la leggenda, Asterio, stesa a terra la propria veste per raccogliere il corpo senza vita di san Marino e per questo fu a sua volta ucciso

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori