SIBYLLA PICCIONI/ Avvistata a Viterbo la 16enne scomparsa

- La Redazione

E’ stata avvistata presso la stazione di Viterbo Sibylla Piccioni, la sedicenne scomparsa da lunedì scorso. Non è la prima volta che la giovane si è allontana da casa.  

carabinieriR400
Immagine d'archivio

E’ stata avvistata presso la stazione di Viterbo Sibylla Piccioni, la sedicenne scomparsa da lunedì scorso. Non è la prima volta che la giovane si è allontana da casa.  

Sibylla Piccioni, la giovane 16enne scomparsa da Sipicciano, piccolo centro del viterbese in cui vive con il padre, è stata vista nei pressi della stazione ferroviaria di Viterbo. Una sua ex compagnia di classe delle scuole medie ha raccontato ai carabinieri di averla incrociata nella città pure lo scorso lunedì, lo stesso  giorno in cui non è tornata a casa dopo avere frequentato le lezioni. Il fatto che per ben due volte sia stata vista nella città lascia presumere agli investigatori che sia ragionevole credere che non si sia allontanata dal centro. Nel frattempo gli investigatori stanno interrogando amici e conoscenti di Sibylla.

A quanto, in particolare, ha riferito il fidanzatino della ragazzina, di Bagnoregio, Sibylla avrebbe chiesto ospitalità agli amici. Non sarebbe la prima volta, ha dichiarato il padre, che si allontana da casa volontariamente.

CLICCA > QUI SOTTO PER CONTINUARE A LEGGERE L’ARTICOLO

Lo ha fato altre volte in passato, ma è sempre tornata. La sua situazione familiare sarebbe particolarmente complicata: i genitori sono  separati, da anni non vede la madre e ha trascorso l’infanzia e buona parte dell’adolescenza in una casa famiglia di Bagnoregio, prima di esser affidata, di recente, al padre, con il quale i rapporti sarebbero piuttosto tesi.

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori