RESTIVO/ Tribunale inglese: colpevole della morte di Heather Barnett

- La Redazione

Danilo Restivo è colpevole dell’omicidio della donna inglese Heather Barnett. Lo ha stabilito la giuria inglese dopo il processo nei confronti dell’italiano. Domani mattina la sentenza

restivo_R425
Danilo Restivo, foto Ansa

La giuria della Winchester Crown Court ha riconosciuto Danilo Restivo colpevole della morte di Heather Barnett, la donna inglese trovata morta nella sua abitazione a Bournemouth il 12 novembre 2002. La colpevolezza dell’italiano potrebbe portare a una svolta anche sul caso di Elisa Claps, di cui il potentino è fortemente sospettato di averla uccisa. Heather Barnett era vicina di casa dello stesso Restivo, che si era trasferito a vivere in Inghilterra. La sentenza inglese intanto verrà emessa soltanto domattina, si saprà a quanti anni di carcere verrà condannato. Elisa Claps invece era scomparsa nel 1993. Intanto proprio in Italia, a Salerno,  stata accettata la richiesta di rito abbreviato: il processo sul caso Claps si terrà l’8 novembre. Nel processo la diocesi di Potenza sta valutando se costituirsi parte civile, ipotesi che ha scatenato l’ira della famiglia Claps che ritiene in qualche modo la diocesi coinvolta nel caso dopo il ritrovamento del corpo nel campanile della chiesa di Potenza. Per i legali della famiglia Claps intanto il caso Barnett è sicuramente legato a quello di Elisa: “Omicidi legati dalla stessa mano. Il pm inglese ha ripercorso entrambi gli omicidi, ha individuato tutte le similitudini tra i due casi e che danno conto di un’unica mano, quella di Restivo”.

Il legale dei Clpas riferisce la soddisfazione per la decisioen di andare al processo per direttissima: risparmierà un dibattimento lunghissimo. “E’ una richiesta che ci aspettavamo – ha detto il legale dei Claps, Giuliana Scarpetta – risparmierà un dibattimento lunghissimo”. “La richiesta di rito abbreviato – ha aggiunto il fratello della vittima, Gildo Claps – ci fa pensare che la difesa non ha tanti argomenti a suo favore”. “Cercheremo di squarciare le nubi che incombono su questa storia – ha detto il difensore di Restivo, l’avvocato Mario Marinelli – e si potrà fare chiarezza in questa vicenda che presenta aspetti poco trasparenti”.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori