PAPA/ L’udienza generale di Benedetto XVI: Dio parla nel silenzio e bisogna saperlo ascoltare

- La Redazione

Come ogni mercoledì, papa Benedetto XVI ha tenuto oggi l’Udienza generale, anche se a Castelgandolfo e non in Vaticano visto il periodo estivo. Prossima settimana la Gmg a Madrid

benedetto_xvi_papa_salutaR400-4ott10
Benedetto XVI (Foto Imagoeconomica)

Come ogni mercoledì, papa Benedetto XVI ha tenuto oggi l’Udienza generale, anche se a Castelgandolfo e non in Vaticano visto il periodo estivo. Davanti ai fedeli riuniti nel cortile, il Santo Padre ha ricordato che Dio parla nel silenzio e bisogna saperlo ascoltare. Per la sua catechesi, il Papa ha cominciato a parlare dei monasteri, luoghi che uniscono la bellezza del creato con il silenzio, che è la condizione ambientale che meglio favorisce l’ascolto di Dio e predisponde alla preghiera.

Ha quindi ricordato che domani sarà la festa di Santa Chiara di Assisi e ha colto questa occasione per rivolgere un saluto particolare alla famiglia francescana e al convento di San Damiano.  Uno dei luoghi che, diffusi da tempi antichi in tutta Europa, costituiscono una struttura portante del mondo. Per questo, secondo Benedetto XVI, molte persone amano visitare i monasteri e i conventi nei periodi di pausa, proprio per rinfrancare e ristorare l’anima.

Infine, il Santo Padre ha ricordato Santa Edith Stein, Teresa Benedetta della Croce, co-patrona dell’Europa celebrata ieri, oltre che san Lorenzo, diacono e martire, che viene festeggiato oggi, in particolare dai romani, che lo venerano da sempre come uno dei loro patroni.

Tra circa una settimana, dal 18 al 21 agosto, Benedetto XVI sarà a Madrid per la Giornata mondiale della Gioventù che torna così in Europa dopo l’edizione 2008 di Sidney.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori