TERREMOTO EMILIA ROMAGNA/ Scossa di 2.9 gradi a Pistoia e Bologna, 20 agosto 2011

- La Redazione

Doppia scossa di terremoto nella notte di ieri sull’Appennino pistoiese, al confine fra Toscana ed Emilia-Romagna. Uo dei due eventi sismici ha raggiunto i 2.9 gradi della scala Richter

SismografoR400
Immagine d'archivio

L’epicentro e la magnitudo del terremoto – Doppia scossa di terremoto ieri notte sull’Appennino Pistoiese, al confine fra Toscana e Emilia-Romagna. Il primo evento sismico, quello di maggior rilevanza, è stato registrato alle ore 22 e 02 ed ha avuto una magnitudo pari a 2.9 gradi della scala Richter. Il secondo evento sismico è stato invece registrato poco dopo, esattamente alle ore 23 e 53 con una magnitudo minore, pari a 2.3 gradi. Nessuno dei due eventi, stando alle rilevazioni della protezione civile ha causato danni a edifici o persone. Il primo, quello di magnitudo 2.9 gradi, è però stato avvertito da alcune fasce di popolazione. L’epicentro è stato registrato alle coordinate 44.074°N, 10.903°E e a una profondità pari a 4,4 chilometri. Il distretto sismico di appartenenza del sisma è quello dell’Appennino pistoiese, ma la scossa è stata avvertita in diversi comuni della provincia di Bologna. Da segnalare che una ulteriore scossa, pari a 2.1 gradi della scala Richter, è poi stata registrata alle ore 1 e 52 del 21 agosto sempre in Toscana, nel distretto sismico delle Colline Metallifere tra Pistoia e Siena con epicentro in territorio della provincia di Firenze. L’epicentro è stato rilevato a una profondità di 10 chilometri.

Dalle verifiche che sono state effettuate dal Dipartimento della Protezione civile non risulta che il terremoto alcun danno a edifici o persone. Come riporta l’Ingv, «I valori delle coordinate ipocentrali e della magnitudo rappresentano la migliore stima con i dati a disposizione. Eventuali nuovi dati o analisi potrebbero far variare le stime attuali della localizzazione e della magnitudo». In ogni caso, «sebbene tutti i parametri forniti siano stati rivisti da analisti sismologi – comunica ancora l’istituto -, nessuna garanzia implicita o esplicita è fornita. Ogni rischio derivante da un uso improprio dei parametri o dall’utilizzo delle informazioni inaccurate è assunto dall’utente». Il terremoto è stato localizzato con i dati di 9 stazioni della Rete Sismica Nazionale dell’INGV

Comuni entro i 10 chilometri dall’epicentro del terremoto

GRANAGLIONE (BO)
LIZZANO IN BELVEDERE (BO)

Comuni tra 10 e 20 chilometri

FANANO (MO)
CASTEL DI CASIO (BO)
GAGGIO MONTANO (BO)
PORRETTA TERME (BO)
CUTIGLIANO (PT)
MARLIANA (PT)
MONTALE (PT)
PISTOIA (PT)
PITEGLIO (PT)
SAMBUCA PISTOIESE (PT)
SAN MARCELLO PISTOIESE (PT)
SERRAVALLE PISTOIESE (PT)
MONTEMURLO (PO)



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori