EMERGENZA NEVE/ Roma, la situazione del traffico: stato d’allarme, piano di emergenza

- La Redazione

Circolazione pubblica e privata nel caos totale a Roma per via della neve. Il comune invita i cittadini a stare a casa. Questa notte è prevista una nuova nevicata

neveroma4-w450-1
Foto Infophoto

Roma nel caos per la nevicata che l’ha colpita nella giornata di oggi. Le previsioni non sono per niente buone: ne è attesa infatti una ancora più intensa per questa notte. Al momento si segnalano ancora vasti ingorghi del traffico specie sulla tangenziale e sul Grande raccordo anulare. La prima neve era cominciata a cadere in prima mattinata mischiata a pioggia, poi è andata via via nel corso delle ore a intensificarsi sempre di più. In tale previsione, l’amministrazione aveva già dato ordine questo pomeriggio di chiudere uffici e scuole, chiusura che continuerà anche nella giornata di domani. Il traffico nella città è andato in tilt in molti quartieri e lo stesso sindaco si è raccomandato di usare le vetture private solo in casi di assoluta necessità invitando la popolazione a restare a casa. In tilt anche i mezzi pubblici per cui è scattato il piano neve di emergenza. Chiuse un paio di fermate della metropolitana, mentre il centro cittadino ancora adesso è un grande ingorgo di macchine e mezzi pubblici. La Tangeziale est è bloccata mentre il traffico è caotico e intenso su tutto il Grande raccordo anulare. Ci sono colonne di automobili sulla Tangenziale in direzione Olimpico. Molti mezzi hanno spento i motori e gli automobilisti sono in attesa dei soccorsi. Sono state chiuse le rampe di accesso a Castrense in direzione del Foro Italico. Ci sono disagi sul Grande raccordo in vicinanza dello svincolo per via Cassia e per l’Aurelia. Per quanto riguarda i mezzi pubblici, si è verificata una situazione di grande disagio perché molti di essi erano privi di gomme anti neve. Alle ore 18 e 30 il servizio secondo quanto riportato da alcune agenzie era ridotto del 75%. Rimanevano in circolazione solo i mezzi con le gomme anti neve. L’Atac ha comunque comunicato questo piano di emergenza. Ecco le linee funzionanti: i tram 2, 8, 14, 19; i bus 04, 05, 014, 015, 022, 036, 040, 041, 044, 053, 3, 20Express, 23, 30Express, 36 (solo venerdì e sabato), 38, 44, 46, 48, 49, 64, 69, 75, 84 (solo domenica) 85, 86, 88, 92, 98, 105, 120 (solo domenica), 130 (solo domenica), 150 (solo domenica), 163, 200, 201, 211, 218, 228, 246, 247, 308 (solo venerdì e sabato), 311, 314, 341, 343, 360, 409, 437, 446, 451, 490, 492, 500 (solo venerdì e sabato), 501 (solo venerdì e sabato), 504 (solo venerdì e sabato), 506 (solo domenica), 507 (solo venerdì e sabato), 511, 542, 546, 558, 628, 664, 700, 702, 705 (solo venerdì e sabato), 706 (solo domenica), 707, 714, 719, 761, 765, 767, 772, 780, 791, 904, 913, 997 e 998.

Regolarmente in strada tutte le 27 linee della rete notturna. La metropolitana invece nel corso della giornata ha dovuto chiudere alcune stazioni per liberare gli ingressi dalla neve. Quella di Barberini, chiuso un cancello di ingresso a Termini e tre a Flaminio. Sulla linea B è stato chiuso un cancello a Quintiliani. La situazione è ancora peggiore in tutta la zona collinare e specialmente nella Ciociaria dove molte località sono isolate.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori