AUTOSTRADE/ Emergenza neve: A24 e A25 chiuse. La situazione della circolazione e i consigli per la guida

- La Redazione

Anche la rete autostradale è interessata in queste ore dalle nevicate che stanno creando qualche disagio alla circolazione e la chiusura di alcune tratte. Vediamo la situazione

Neve_AutostradaR400
Infophoto

Anche la rete autostradale è interessata in queste ore dalle nevicate che stanno creando qualche disagio alla circolazione. Autostrade per l’Italia fa sapere che sono completamente chiuse la A24 Roma-Teramo e la A25 Torano-Pescara a seguito di un’ordinanza prefettizia. Per la stessa ragione, è inibito il transito a mezzi con peso superiore alle 7,5 tonnellate nella provincia di Frosinone. Le precipitazioni nevose al momento stanno interessando i seguenti tratti autostradali: A1 Milano-Napoli tra Sasso Marconi e Calenzano e più a sud tra Orvieto e Capua; D18 Diramazione Roma Nord; D19 Diramazione Roma Sud; A12 Roma-Civitavecchia; A14 Bologna-Taranto, tra Imola e Poggio Imperiale; R14 Diramazione per Ravenna; A16 Napoli-Canosa, tra Baiano e Candela.

Sulla A1 Milano-Napoli è stata invece ripristinata la circolazione ai mezzi pesanti sull’intera tratta tra San Vittore e Caianello, dopo la caduta del cavo dell’alta tensione al km 701. Sono, infatti, terminate tutte le operazioni di pulizia del manto stradale nel tratto in cui è verificato un accumulo di neve al suolo di circa un metro nelle ultime 24 ore concentrato nella notte. Per i veicoli leggeri la A1 è stata sempre percorribile, tranne per brevi intervalli.

In relazione alla situazione in atto e alla durata prevista dei fenomeni Autostrade per l’Italia raccomanda: di informarsi preventivamente e continuamente sulle condizioni della circolazione sui tratti autostradali interessati dalle perturbazioni nevose; di intraprendere il viaggio solo se adeguatamente equipaggiati, possibilmente con pneumatici invernali; ove si disponesse delle sole catene da neve, di evitare assolutamente di montarle o smontarle lungo le corsie di emergenza o di marcia per evitare gravi rischi per la sicurezza delle persone e intralcio ai mezzi antineve (l’operazione è consentita solo in Area di Servizio e di Parcheggio).

In caso di nevicata in corso, si raccomanda di prestare attenzione ai mezzi antineve in azione e al divieto di sorpasso per i mezzi pesanti con massa superiore alle 7,5 tonnellate e di moderare la velocità in prossimità delle riduzioni di carreggiata, mantenendo sempre la distanza di sicurezza dal veicolo che precede.

Si ricorda anche che esistono alcuni tratti in cui, al di là delle precipitazioni nevosi, esiste l’obbligo di montare pneumatici invernali o di avere catene a bordo. In mancanza di tale equipaggiamento, si rischiano multe da 80 a 318 euro.

Di seguito i tratti autostradali interessati da tale obbligo: A1 tra il raccordo di Casalecchio e Sasso Marconi e tra Sasso Marconi e Arezzo; A7 tra Serravalle Scrivia e Genova Bolzaneto; A14 tra Cattolica e la diramazione per Ravenna, tra Cattolica e Ancona sud e tra Porto S. Elpidio e Poggio Imperiale; A16 tra Baino e Candela; A23 sull’intera tratta Udine-Tarvisio; A26 tra il bivio con la A10 e Alessandria e nell’accordo con la A7; A27 sull’intera tratta tra Venezia e Belluno.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori