PAPA FRANCESCO/ Omelia di Santa Marta: la Chiesa è sempre da riformare perché siamo peccatori

- La Redazione

Il Papa ha celebrato la Festa della dedicazione della Basilica Lateranense, festa di tutte le cheise di Roma e ha ricordato che la Chiesa stessa debba sempre essere riformata

alba_vaticano
Infophoto
Pubblicità

Nel giorno della festa della Dedicazione della Basilica Lateranense, Papa Francesco ha voluto ricordare come la Chiesa sia sempre da riformare, in quanto i suoi membri sono peccatori. ‘Ecclesia semper riformanda’, ha detto, noi che ne facciamo parte abbiamo bisogno di conversione, ha spiegato. A proposito della Basilica Lateranense, ha ricordato come essa sia la Cattedrale di Roma, la Madre di tutte le chiese dell’Urbe e del’Orbe e sia dunque anche la festa della città di Roma. Commentando le tre letture di oggi ha spiegato i simboli delle tre icone ivi contenute. Ezechiele mostra l’icona del fiume, che significa l’acqua che sgorga dal Tempio e rallegra la città di Dio. Cioè la Grazia che sempre sorregge la Chiesa. Dalla lettera di San Paolo ai Corinzi l’icona della pietra: Gesù Cristo, fondamenta su cui si regge la Chiesa. Infine dal Vangelo della purificazione del Tempio l’icona della conversione e purificazione della Chiesa. I suoi membri sbagliano e devono continuamente convertirsi, ha detto.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Pubblicità

I commenti dei lettori