SANTO DEL GIORNO/ Oggi, 16 aprile, si celebra Santa Bernardetta Soubirous, patrona di Lourdes

- La Redazione

Il 16 aprile, 106esimo giorno del Calendario Gregoriano, la Chiesa Cattolica celebra la memoria di Santa Bernardetta Soubirous, protettrice degli ammalati e patrona di Lourdes

tutti_santiRR439
Infophoto

Il 16 aprile, la Chiesa Cattolica celebra la memoria di Santa Bernardetta Soubirous, religiosa e mistica celebre per essere stata diretta testimone delle apparizioni della Vergine Maria presso la grotta di Massabielle, nei pressi della località francese di Lourdes. Bernardetta Soubirous nacque il 7 gennaio 1844 a Lourdes, prima figlia di François e di Louise Castérot. La sua famiglia gestiva il locale mulino e i primissimi anni della vita furono relativamente agiati, anche se ben presto la crisi agricola che colpì la Francia mise in ginocchio la sua famiglia, gettandola sul lastrico e compromettendo la salute della giovane, che soffriva d’asma. Bernardetta, povera e analfabeta, non conosceva il Catechismo ma dimostrava una profonda fede, fuori dal comune. 

L’11 febbraio 1858, all’età di quattordici anni, a Bernardetta Soubirous apparì in un bosco la Vergine Maria. La giovane era intenta a raccogliere legna da ardere in compagnia di una delle sue sorelle e di un’amica quando improvvisamente vide la Vergine Maria, vestita di bianco, in piedi sopra una roccia all’interno della grotta di Massabielle. La Madonna chiese alla giovane Bernardetta di tornare a visitarla in quel luogo ogni quindici giorni, cosa che ella fece senza dubitare. La Vergine Maria chiese in seguito a Bernardetta di edificare una chiesa nel luogo delle apparizioni, e la giovane presentò la richiesta al parroco, padre Dominique Peyramale. Questi, scettico per le parole della giovane, chiese una prova che identificasse la presunta apparizione con la Vergine Maria. Nel frattempo una certa curiosità si era impossessata dei compaesani di Bernardetta.

Durante la nona apparizione, la giovane Santa ricevette l’ordine di bere dalla fonte che si trovava ai piedi della grotta. Non vedendo nessuna fonte, Bernardetta scavò senza però ottenere nessun risultato. Il giorno seguente però, miracolosamente, dalla buca in cui aveva scavato l’umile Bernardetta sgorgava un copioso flusso d’acqua. Alcuni compaesani, seguendo la loro fede, scelsero di bere anch’essi l’acqua che la Madonna aveva fatto sgorgare. Molti di loro, che erano malati, guarirono in maniera che i medici non sono stati mai in grado di spiegare. Sino a oggi, la Chiesa Cattolica ha annoverato ben 68 guarigioni miracolose dovute all’acqua che sgorga nei pressi di Lourdes.

Il 25 marzo (festa dell’Annunciazione a Maria Vergine), giorno della sedicesima apparizione, Bernardetta Soubirous tenne tra le mani una candela che si esaurì e continuò a bruciare a diretto contatto con la sua pelle, senza che questa venisse minimamente danneggiata dalla fiamma. Questo episodio venne registrato dal medico condotto di Lourdes, il dottor Pierre Romaine Dozous. Durante la stessa apparizione, la giovane chiese per tre volte alla misteriosa signora chi fosse. Al terzo tentativo, questa le rispose in occitano (il dialetto locale) di essere l’Immacolata Concezione.

Il fatto che questo termine fosse stato ufficialmente coniato da papa Pio IX quattro anni prima (ed era assolutamente improbabile che fosse conosciuto da una semplice contadina analfabeta) convinse le autorità ecclesiastiche a interessarsi alla vicenda della giovane Bernardetta Soubirous. Il 16 luglio 1858 la Vergine Maria apparse a Bernardetta Soubirous per l’ultima volta. La giovane Santa, turbata e spaventata dalla pressione che si stava concentrando su di lei, scelse di ritirarsi in preghiera presso il convento delle Suore della Carità di Nevers, dove imparò a leggere e a scrivere, dedicando la sua vita alla cura dei malati lavorando come infermiera.

Il 16 aprile del 1879, all’età di 35 anni, Bernardetta Soubirous si spense a causa della grave forma di tubercolosi ossea che la aveva colpita. Tre anni prima, nel 1876, era stata consacrata la basilica edificata nel luogo delle apparizioni mariane. Il corpo di Bernardetta venne riesumato nel settembre del 1909, dimostrando di non essersi minimamente corrotto. A causa della semplicità della sua vita, Bernardetta venne beatificata nel 1925 e santificata nel 1933. Bernardetta è invocata dagli ammalati come protettrice e, inoltre, è santa patrona di Lourdes.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori