RAYMOND BURKE/ Papa Francesco rimuove il cardinale conservatore

- La Redazione

Papa Francesco ha rimosso il cardinale statunitense Raymond Leo Burke dalla guida del Supremo Tribunale della Segnatura apostolica, massimo organo giurisdizionale della Santa Sede

conclave_4_r439
Foto: InfoPhoto

Papa Francesco ha rimosso il cardinale statunitense Raymond Leo Burke dalla guida del Supremo Tribunale della Segnatura apostolica, massimo organo giurisdizionale della Santa Sede, affidandogli l’incarico (più che altro simbolico) di patrono del Sovrano Militare Ordine di Malta. Una decisione tutto sommato attesa, soprattutto dopo quanto accaduto durante il Sinodo straordinario sulla famiglia andato in scena dal 5 al 19 ottobre: Burke è stato infatti tra i più critici riguardo la linea di apertura intrapresa dal Santo Padre nei confronti di divorziati risposati e omosessuali, arrivando addirittura a paragonare la Chiesa a una “nave senza un timone” in una recente intervista rilasciata a “Vida Nueva”. Ha fatto inoltre parlare l’episodio del 19 ottobre scorso, quando al termine della concelebrazione Papa Francesco aveva ricevuto l’abbraccio da tutti i cardinali fatta eccezione di Burke e del cardinale tedesco Muller, i quali non erano andati a salutare il Pontefice perché in aperto contrasto con quanto sostenuto. E’ sempre di oggi la notizia che il Papa ha nominato segretario per i Rapporti con gli Stati mons. Paul Richard Gallagher, arcivescovo titolare di Hodelm, finora nunzio apostolico in Australia.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori