SCIOPERO/ Oggi, le agitazioni sindacali in programma (1 agosto 2014, ore 11.50)

- La Redazione

Gli scioperi di oggi, le agitazioni sindacali in programma (1 agosto 2014). Iniziamo il resoconto dando la notizia della protesta della Polizia Municipale di Caltagirone

sciopero_generica_phixr
Foto: InfoPhoto

Il personale delle Poste Italiane della regione Lombardia, secondo lo sciopero indetto dai sindacati Slc-Cgil, si astiene dalle prestazioni straordinarie e aggiuntive fino al 23/8 (l’agitazione è partita il 24/7). Agitazione sempre in casa PI a Bolzano e provincia, dove gli operatori del settore mercato privato e servizi postali si astiene dalla prestazioni straordinarie e aggiuntive: la protesta è stata organizzata da Slc-Cgil, Gkw-Agb e si prolungherà fino al 21 agosto (è scattata il 23 luglio). Sempre Poste Italiane prevede uno sciopero su scala nazionale del settore recapito: la manifestazione terminerà il 21 agosto. Ancora Poste Italiane: il personale della regione Veneto impiegato nel settore mercato privati incrocia le braccia per quanto concerne il lavoro straordinario; anche in questo caso la dimostrazione terminerà il 21 agosto. Infine, sempre PI e a livello nazionale, ecco lo sciopero dal lavoro straordinario proclamato da Cobas-Pt, Cub e Usb: l’agitazione finirà il 22/8.

Iniziamo il resoconto delle agitazioni in atto quest’oggi, venerdì 1 agosto, dando notizia della dello sciopero del corpo di Polizia Municipale di Caltagirone (Catania) indetto dai sindacati Rsu, Silpol che si estende sull’intera giornata odierna. È stato invece revocata la protesta organizzata da Aitras, Trasportounito, Assiotrat, Assotrasport, Comitato Autonomo Autotrasportatori che avrebbe dovuto coinvolgere il trasporto merci della regione Sicilia. A livello nazionale ecco invece l’astensione dalla prestazioni di lavoro straordinario da parte del persone di Poste Italiane secondo quanto stabilito da Si-Cobas; la manifestazione è nata il 28/7 e si protrarrà fino al 22/8. È in sciopero anche il corpo di Polizia Municipale di Colle di Val D’Elsa (Siena) con un blocco straordinario fino al 3 agosto. Torniamo dunque a Poste Italiane con l’astensione dalle prestazioni straordinarie e aggiuntive anche da parte del personale PI di Taranto; l’agitazione terminerà – salvo revoca – fino al 23/8.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori