MORTO CHE PARLA? / Riesuma la salma del padre morto da 30 anni per chiedergli come si sta in paradiso

- La Redazione

Ha disseppelito il padre, morto da oltre 30 anni, per chiedergli: “Papà, come si sta in paradiso?”. L’uomo, Michael Dale May, un americano di 44 anni, era ubriaco 

Cimitero_VisiteR439
Immagine di archivio

Ha disseppelito il padre, morto da oltre 30 anni, per chiedergli: “Papà, come si sta in paradiso?”. L’uomo, Michael Dale May, un americano di 44 anni, era ubriaco quando gli agenti lo hanno trovato accanto alla salma del padre, munito di pala e zappa. Ne parla il “Mirror”. L’uomo si è introdotto nel cimitero e ha cominciato a scavare sino a riesumare il cadavere. Poi si è seduto accanto a lui: “Stavo parlando con mio padre, gli chiedevo come fosse il paradiso. Il suo posto è sulla terra, non sotto terra. È questa la verità. Voi potete arrestarmi, ma quando uscirò lo farò di nuovo”, ha detto agli agenti che lo hanno colto sul fatto. (Serena Marotta) 



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori