AUCHAN CASAMASSIMA / Rapina nel centro commerciale: vetrina di una gioielleria sfondata a martellate, panico in tutti i negozi (oggi 14 dicembre 2016)

- La Redazione

Auchan Casamissima, rapina nel centro commerciale: vetrina di una gioielleria sfondata a martellate, panico in tutti i negozi. Le ultime notizie di oggi 14 dicembre 2016 e gli aggiornamenti.

carabinieri_terrorismo_attentati_isis_1
Immagini di repertorio (LaPresse)
Pubblicità

Tanta paura per visitatori e dipendenti dell’Auchan di Casamassima, dove oggi è andata in scena una rapina. Nel pomeriggio, attorno alle 15.45, due rapinatori sono entrati in azione all’interno del centro commerciale: hanno indossato tute da meccanico e hanno portato con loro un martello per fingersi operai, così da non destare sospetti, ma poi hanno coperto i loro volti con passamontagna, impugnato la pistola e fatto irruzione nella galleria dei negozi dirigendosi direttamente verso la gioielleria. Con il martello hanno minacciato una commessa e una guardia giurata, poi hanno sfondato cinque vetrine della gioielleria Blue Spirit, rubando bracciali, anelli e orecchini per un bottino complessivo di circa 10mila euro. Il rumore delle martellate sulle vetrate – come ricostruito dalla Repubblica – ha seminato il panico all’Auchan e allertato i dipendenti, che hanno segnalato la sparatoria al 112. I carabinieri della compagnia di Gioia del Colle e del nucleo investigativo di Bari si sono recati subito sul posto, dove non hanno trovato però proiettili. Un elicottero si è alzato in volo per aiutare le ricerche. Non si tratta comunque del primo episodio di violenza e rapina all’interno dell’Auchan di Casamassima: “Qualche mese fa ci fu un’aggressione da parte di un cliente a una lavoratrice del Flunch, bisogna ristabilire la legalità”, ha dichiarato Barbara Neglia della Filcams Cgil. Ora i lavoratori e i sindacati sono sul piede di guerra: “Il tema della sicurezza deve diventare per i centri commerciali prioritario: non possiamo permettere che i lavoratori, in condizioni già difficili, nel periodo natalizio a cui viene chiesto loro uno sforzo maggiore, possano rischiare la vita”, ha aggiunto Neglia, pronta a chiedere alla prefettura di convocare le istituzioni.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Pubblicità

I commenti dei lettori