Meningite / Cascina, grave bambino di 4 anni: era stavo vaccinato. Antibiotico per un centinaio di persone (ultime notizie oggi 17 dicembre 2016)

- La Redazione

Meningite a Cascina, grave bambino di 4 anni: piccolo ricoverato in rianimazione all’ospedale Meyer di Firenze. Le ultime notizie di oggi 17 dicembre 2016 e gli aggiornamenti in tempo reale.

sanita_virus_mediciR439
Immagini di repertorio (Fonte Lapresse)
Pubblicità

Torna l’allarme meningite in Toscana, dove un bambino di quattro anni è stato colpito da quella di tipo C. Eppure il bambino era stato anche vaccinato nel 2013. L’Asl sta contattando le persone che negli ultimi giorni sono entrati in contatto con lui e si stima che a prendere l’antibiotico dovranno essere un centinaio di persone. Cascina, città natale del piccolo, è stata già protagonista di una vicenda simile: un mese fa circa un’altra bambina era finita in ospedale per meningite e anche in quel caso la piccola era stata vaccinata. Il bilancio comunque continua a crescere: questo nuovo caso di meningite porta il numero complessivo delle persone che hanno preso l’infezione legata al batterio a 60, di cui 29 quest’anno e 31 nel 2015. Per quanto riguarda, invece, i casi di persone colpite da meningite nonostante abbiano assunto il farmaco per la prevenzione della malattia, il bimbo della provincia di Pisa rappresenta il tredicesimo caso.

Pubblicità

Un bambino di Cascina, in provincia di Pisa, è stato colpito da meningite di tipo C e ora versa in gravi condizioni: la diagnosi è stata confermata dal laboratorio di immunologia dell’ospedale Meyer di Firenze, dove è ricoverato il piccolo di 4 anni. I medici si sono riservati la prognosi, ma il bambino, ricoverato nel reparto di rianimazione, è in gravi condizioni. Stando a quanto riportato da La Nazione, sono attualmente in corso accertamenti per verificare se il bambino fosse stato vaccinato e per valutarne le preesistenti condizioni immunologiche. Dai documenti finora a disposizione risulta che il bambino è stato vaccinato nel 2013. Il bambino, che inizialmente era stato ricoverato all’ospedale Cisanelo di Pisa, è stato trasferito con l’elisoccorso all’ospedale pediatrico Meyer a causa dell’aggravarsi della situazione. Ora l’igiene e sanità pubblica dell’ASL Toscana nord ovest si sta mettendo in contatto con tutti coloro che potrebbero essere entrati in contatto con il bambino nella scuola materna il “Panda” e i genitori che erano nella sala d’aspetto della pediatra Maria Frijia per effettuare la profilassi. La ASL, inoltre, ha messo a disposizione gli ambulatori di Galleria Gerace di Pisa per tutte le informazioni del caso:  saranno aperti tutto il pomeriggio e domani mattina dalle 8.30 alle 12.30. Ma è disponibile anche il numero verde 800177744.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Pubblicità

I commenti dei lettori