SCIOPERO MEZZI ATP / Genova, la rabbia dei dipendenti: città bloccata, i motivi della protesta (ultime notizie oggi, 17 dicembre 2016)

- La Redazione

Sciopero mezzi Atp, Genova. La rabbia dei dipendenti blocca la città, ecco perchè. Genova si mette alle spalle l’ennesima giornata movimentata con lo sciopero ATP, le ultime notizie

roma_atac_trasportiR439
Sciopero mezzi (LaPresse)
Pubblicità

La fumata bianca non è ancora arrivata e lo sciopero dei mezzi Atp a Genova continua: mancano centoquarantamila euro per raggiungere un’intesa definitiva. I dipendenti attendono buone notizie dopo l’incontro con il presidente della Regione Liguria, Toti, che ha cercato di ricoprire il ruolo di mediatore, dopo diversi giorni di scioperi, proteste e manifestazioni. I lavoratori sono stanchi di rinvii e intoppi, vogliono che gli accordi sugli stipendi vengano rispettati. Il sindaco Doria ha preferito evitare il confronto, rimanendo a Palazzi Tursi. I dipendenti lo attendevano in Piazza Corvetto, mentre il primo cittadino genovese brindava con imprenditori e personaggi di rilievo. In merito alla vicenda ATP, il suo pensiero è stato chiaro:  “Io non mi siedo a nessun tavolo finché non ripartirà l’ultimo bus” riporta Primocanale.it. Non certo una situazione semplice a Genova per quanto riguarda i trasporti pubblici. 

Pubblicità

Genova si mette alle spalle l’ennesima giornata movimentata, con lo sciopero che continua a tenere banco tra le notizie di cronaca. Proprio ieri i lavoratori della nota Azienda dei Trasporti Provinciali hanno deciso di bloccare la sopraelevata per diverse ore. I dipendenti hanno organizzato un corteo pacifico, con l’intento chiaro di mettere in evidenza una situazione a dir poco delicata. “Vogliamo diritti, non mance” recitava uno dei tanti striscioni esposti dalla folla. Secondo fonti locali sarebbero stati più di duecento i lavoratori ad aver occupato la rotonda della Foce, per poi spostarsi verso la zona di ponente. La manifestazione è terminata durante il pomeriggio, quando i sindacati si sono incontrati con il presidente della regione Toti per un confronto. Sul web intanto circola un comunicato non ufficiale che i dipendenti avrebbero condiviso per spiegare i motivi dello sciopero: “Chiediamo il rispetto degli accordi firmati da ATP e città metropolitana sulle nuove assunzioni di autisti a fronte di quasi cinquanta dipendenti collocati in pensione” si legge tra i vari punti. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Pubblicità

I commenti dei lettori