IDEE REGALI NATALE 2016 LAST MINUTE / Acquisti a impatto zero? L’ecodecalogo di Greenpeace (oggi, 21 dicembre)

- La Redazione

Idee regali Natale 2016: per lui o per lei, per le famiglie e le coppie, la Apple propone diversi dispositivi di ricarica per smartphone e Apple Watch (21 dicembre 2016).

natale_albero_regali_2_lapresse
(Foto: LaPresse)

Mancano solo 4 giorni al 25 dicembre e i ritardatari cercano idee regali di Natale 2016 last minute. Per chi desidera fare acquisti consapevoli e soprattutto sostenibili ecco l’ecodecalogo di Greenpeace. L’associazione ambientalista propone di regalare abiti senza sostanze chimiche pericolose, scegliendo vestiti di seconda mano o in cotone biologico. Oppure abiti nuovi ma preferendo i marchi che si sono impegnati nell’eliminazione delle sostanze chimiche pericolose. Per quanto riguarda i prodotti da bagno, Greenpeace propone di controllare che “nei bagnoschiuma o altri prodotti di bellezza o per l’igiene personale che regaliamo non ci siano microsfere di plastica (compaiono tra gli ingredienti alla voce Polietilene o Polipropilene) che vengono inserite per il loro potere abrasivo e poi finiscono per contaminare il mare ed essere ingerite dai pesci che poi arrivano sulla nostra tavola”. Infine Greenpeace non propone solo idee regali di Natale 2016 last minute ma suggerisce anche di andare a fare compere in modo sostenibile: “invece che in auto, godiamoci l’atmosfera natalizia passeggiando o utilizzando la bici: fa bene all’ambiente e alla nostra salute. In alternativa, usiamo i mezzi pubblici o altre forme di trasporto collettivo” (clicca qui per leggere tutto).

Consigli per idee regali Natale 2016 last minute arrivano anche dall’Ascom Bergamo. I presidenti di categoria dell’Associazione dei commercianti li hanno dati a LaRassegna.it, il quotidiano online del mondo imprenditoriale bergamasco. Alessandro Riva presidente del gruppo Gioiellieri e Orefici, sottolinea che “il diamante è anche un investimento ed è perfetto per chi desidera fare un dono molto importante e da ricordare ma in generale non si sbaglia se si scelgono anelli, collane, orecchini e bracciali d’oro purché di qualità, senza farsi lusingare dalle firme”. Per quanto riguarda i vestiti “per la donna capi d’abbigliamento in nero, anfibi e pantaloni a palazzo, per l’uomo giubbotti in montone o in lana e scarpe con doppia fibbia”, afferma Diego Pedrali, presidente Gruppo Abbigliamento e Calzature. Chi invece vuole avere idee regali Natale 2016 last minute a piccoli prezzi può orientarsi sui fiori. “Niente stelle di Natale però ma centri tavola e bulbi con decorazioni natalizie”, avverte Adriano Vacchelli del gruppo Fioristi (clicca qui per leggere tutti i consigli).

Tutti gli esercizi commerciali, le catene ed i brand maggiori stanno promuovendo le proprie idee per i regali di Natale 2016 last minute, con tante proposte esclusive. In prima fila la Apple, che suggerisce di far trovare sotto l’albero, per il proprio lui o lei o semplicemente per un proprio caro, una custodia in silicone adatta per l’iPhone 7, disponibile in diverse colorazioni al prezzo di 39€. In alternativa anche un Dock magnetico con cui ricaricare in ogni situazione, via wireless ed in tutta tranquillità il proprio Apple Watch, al costo di 89€. Per gli utenti dotati di iPad Pro un’ottima idea potrebbe essere regalare invece il supporto di ricarica dotato di Smart Connerctor, al costo di 99,95€. Dato che le occasioni per rilassarsi sono davvero sempre poche, potremmo invece voler regalare per il nostro Natale 2016 una splendida esperienza relax. Per esempio per chi si troverà a Milano durante le feste, potrà contare sulle grotte di sale di Aria di Mare, un locale in via Francesco Cherubini. All’interno si potrà assaporare della buona musica, grazie ad un momento di benessere regalato da aria di mare, rigenerante. Un’esperienza unica da assaporare assieme al partner oppure in famiglia. I bambini fino ad 11 anni potranno inoltre entrare gratuitamente. 

Il 25 dicembre si avvicina e le idee per i regali di Natale da fare ai giovani di casa scarseggiano? Niente panico, la top 5 degli acquisti desiderati dai Millennial, per loro stessa ammissione, sta per arrivare. Come riportato da Skuola.net, al quinto posto con il 26% delle preferenze c’è un grande classico: l’acquisto di un animale domestico. Per chi non ha il tempo, la voglia o lo spazio di accogliere un amico a 2 o 4 zampe, meglio passare oltre e precisamente alla quarta posizione: il 27% degli intervistati gradirebbe infatti un biglietto per un’esperienza di lavoro all’estero. Genitori apprensivi? Tranquilli, non siete i soli di questi tempi. Meglio virare su un viaggio di piacere, magari in Italia, preferito dal 38% dei ragazzi. Il 47% sceglie invece l’abbigliamento, confermando che essere alla moda di questi tempi è davvero tutto (o quasi). In vetta alla classifica, e non potrebbe essere altrimenti, oggetti hi-tech: smartphone, tablet e chi più ne ha più ne metta. Del resto si sa:i Millennial sono tecnologici, anche a Natale.

Ricordate la corsa ai regali di Natale fino all’ultimo minuto prima della chiusura del negozio? Ecco, c’è chi quest’anno non vuole farla e per questo 2016 ha avuto una buona idea: affidarsi al web. Può giustificarsi in questo modo l’aumento del 30% degli acquisti online tra Italia, Spagna, Germania e Regno Unito in uno dei portali più consultati di questo periodo in tutta Europa: Regali.it. Curiosi di conoscere le preferenze degli altri acquirenti? Almeno per quanto riguarda gli italiani possiamo dirvi, riprendendo i dati di Roma Daily News, che sarà un Natale all’insegna della sensualità se è vero che sono stati già ordinati 850 pezzi del cuore erotico, vero e proprio scrigno contenente varie sfide per la coppia. Non mancheranno poi i romantici, con 595 pezzi della tazza magica che una volta venuta a contatto con una bibita calda svela la foto personalizzata scelta dall’acquirente. Un acquisto, questo, apprezzato anche al di fuori dei confini nazionali visto che in Germania è al secondo posto e in Spagna è terzo nella classifica degli oggetti più comprati.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori