CAPODANNO 2017 / Concerti ed eventi, Sanremo: omaggio di Enrico Ruggeri al Festival in riva al mare (ultime notizie oggi, 29 dicembre 2016)

- La Redazione

Capodanno 2017, eventi e concerti per l’ultimo dell’anno: ultime notizie e aggiornamenti del 29 dicembre 2016. Roma, il Tar del Lazio riammette i botti e fuochi d’artificio sospesi da Raggi

sanremo2017
Festival di Sanremo 2017

Un Capodanno certamente particolare quello che potreste passare in riva al mare di Sanremo, nella meravigliosa piccola riviera ligure dove regna l’assoluta centralità della musica italiana: il teatro Ariston del Festival. Ebbene, il buon Enrico Ruggeri che spesso nei suoi trent’anni di carriera è approdato nella cittadina ligure, ha deciso per il Capodanno 2017 di organizzare un bel concerto gratuito in riva al mare che possa fungere come una sorta di omaggio speciale proprio al Festival e all’intera musica italiana. Un percorso che andrà a toccare i principali momenti importanti della musica nostrana, con i brani che hanno fatto la storia del Festival di Sanremo: il tutto suonato dall’Orchestra Sinfonica di Sanremo, dalle 22.30 in poi, per poter poi arrivare al brindisi della mezzanotte in pieno sound “ruggeriano”. Nel corso dell’evento si esibiranno alcuni giovanissimi talenti musicali italiani, vincitori del contest Area Sanremo, l’unico concorso che porta i giovani artisti direttamente sul palco del Teatro Ariston.

Musica a Firenze per festeggiare il Capodanno 2017: sono stati organizzati diversi concerti ed eventi per festeggiare l’arrivo del nuovo anno. Nel capoluogo toscano il protagonista sarà Marco Mengoni per un concerto gratuito al Piazzale Michelangelo. E non mancheranno i fuochi d’artificio. Chi ama, invece, la musica classica può recarsi in Piazza della Signoria, dove dalle 23.30 all’1.30 si esibiranno l’Orchestra da Camera Fiorentina e l’Orchestra Sinfonica cinese di Sichuan. Anno Domini Gospel Choir, Perfect Armony e One Voice Gospel Choir si esibiranno a Piazza San Lorenzo. Musica jazz in Piazza del Carmine con Dinamitri jazz folklore dalle 22 all’1.45. L’associazione La Scena Muta in Piazza dell’Isolotto proporrà dalle 18 attività anche per bambini, mentre dalle 22 si esibiranno Piaceri Proletari, poi toccherà a La nuova Pippolese e, infine, spazio al dj set di Cogo Djette. Il Comune di Firenze, come riportato da La Nazione, ha disposto la chiusura delle zone dove sono stati organizzati tali eventi e l’attivazione della Ztl senza interruzione dalle 7.30 del 31 dicembre alle 8 del 1° gennaio.

Prosegue la carrellata di eventi e concerti che vi stiamo “consigliando” per il prossimo Capodanno 2017: come ogni anno l’Italia fa scatenare le piazze di tutte le città con appuntamento, spesso anche gratuiti, che danno un’alternativa al classico cenone e ballo o gioco in compagnia. Benevento ha deciso quest’anno di chiamare gli Zero Assoluto per offrire ai cittadini un ottimo modo di passare le ultime ore del 2016 e le prime del 2017: Matteo Maffucci e Thomas De Gasperi saranno in concerto in Piazza Castello dalle ore 23.00, ad ospitarli live questo Capodanno sarà la Campania, la città di Benevento, nell’ambito dell’evento InCanto di Natale, Brindisi sotto l’albero in programma per la serata del 31 dicembre prossimo. Ecco il loro messaggio personale di invito al grande concerto: «Il 31 Dicembre suoneremo a BENEVENTO!!! Vi aspettiamo, non mancate! Con noi ci saranno anche Claudio Guerrini e la musica di RDS 100% Grandi Successi».

Per Capodanno 2017 è in programma a La Spezia un dj set di Peter Hook, fondatore e bassista dei New Order e dei Joy Division. Sarà questo l’evento clou della notte di San Silvestro, il prossimo 31 dicembre, in Piazza Verdi. Domani venerdì 30 dicembre a partire dalle 17.30, l’amministrazione comunale ha annunciato una festa per la riconsegna proprio di Piazza Verdi alla città: previsto uno spettacolo di luci e proiezioni sulle note del Maestro Paolo Restani che si esibirà in brani di Rachmaninoff, Liszt, Chopin e Giuseppe Verdi. Poi a Capodanno 2017, dopo il dj set di Peter Hook a cavallo della mezzanotte, chiuderà la serata Andy (Andrea Fumagalli), fondatore con Morgan dei Bluvertigo, con un dj set fino alle 3. I due dj set sarà accompagnati da uno spettacolo di luci. Ma il Capodanno 2017 di La Spezia continuerà nelle piazze del centro dove sono in programma musica live e dj set che, insieme alle iniziative organizzate dai locali, riempiranno la città di musica e sorprese per tutti i cittadini e turisti.

Capodanno 2017 a Palermo anche con la musica lirica: opere e concerti saranno infatti trasmessi sul maxischermo. Il 31 dicembre piazza Massimo diventerà uno dei luoghi di attrazione della città, con un maxischermo che sin dalle 18 e fino a notte inoltrata dove saranno trasmessi grandi concerti e opere liriche. Questo il programma: Lo Schiaccianoci – balletto durata: 2 ore e 10 minuti; Tempo di gospel: South Carolina Mass Choir – concerto durata: 1 ora e 4 minuti; Concerto di Capodanno 2016 durata: 1 ora e 5 minuti; E sempre il 31 dicembre per il Capodanno 2017, alle ore 21,30 presso il Teatro Savio, andrà in scena lo spettacolo con musiche e parole che faranno rivivere i protagonisti delle fiabe Disney. Palermo sarà poi la Capitale Italiana dei Giovani 2017. Il prestigioso titolo, come si legge sul sito del Comune, viene assegnato annualmente ad una città italiana che avrà così la possibilità di mettere in mostra il suo programma rivolto ai giovani. Obiettivo promuovere e attivare idee e progetti innovativi per garantire ai giovani un ruolo sempre più da protagonisti all’interno della società civile.

Per i cultori del Capodanno, passare questa fine anno 2016 ed inizio 2017 senza poter far scoppiare i fuochi d’artificio e i botti, quelli ovviamente legalizzati e con specifiche norme rispettate a livello europee, il divieto del sindaco Raggi a Roma aveva suscitato parecchi fastidi. In pratica nella Capitale la prima cittadina M5s con una ordinanza urgente aveva stabilito da oggi fino alle ore 24 del 1 gennaio il «divieto assoluto» di «usare materiale esplodente, utilizzare fuochi artificiali, petardi, botti, razzi e simili artifici pirotecnici» e di «usare materiale esplodente anche ‘declassificato a meno di 200 metri dai centri abitati, dalle persone e dagli animali»». Ebbene, immediato era stato il ricorso al Tar di numerose società di fuochisti e sindacati di operatori pirotecnici che non si spiegavano un provvedimento così totalizzante e senza ammissione di deroghe. Ebbene, ieri sera l’ennesima svolta dell’incredibile vicenda legata al sindaco Raggi e al Capodanno 2017 (stante anche il divieto del Concertone classico, ndr): il Tar del Lazio ha deciso con decreto cautelare urgente di sospendere immediatamente l’ordinanza anti-botti di Capodanno disposta dal sindaco capitolino.

Il Tar ha fissato inoltre una camera di consiglio per il 25 gennaio per discutere nel merito la questione. «Ci auguriamo che la sospensione da parte del Tar del Lazio dell’ordinanza della sindaca di Roma Virginia Raggi sia un monito per i sindaci italiani che hanno emesso ordinanze copia e incolla, vietando qualsiasi prodotto, anche quelli con la certificazione Ue e che quindi avevano superato il test di impatto ambientale e quindi la normale soglia di tollerabilità umana e animale», sottolinea all’agenzia Adnkronos il presidente del sindacato nazionale operatori pirotecnici Pierdaniele Friscira. «Per ignoranza o buona fede – continua Friscira – hanno messo tutto dentro un calderone. Sappiamo che ci sono persone che abusano di prodotti che non hanno nulla a che fare con la pirotecnica legale ma fare ordinanze sbagliate aumenta il mercato clandestino e questo disorienta anche il cittadino».

Non serve andare a Milano, Roma o Napoli per vedere bella musica nei classici concerti di Capodanno e della Notte di San Silvestro: anche in piccole realtà come ad esempio l’incantevole cittadina lombarda di Mantova si può assistere ad alcuni eventi interessanti che terranno compagnia chi deciderà di passare l’ultimo dell’anno lontano da casa e da cenoni. Spettacolo garantito da Daniele Silvestri e la sua band per un concerto in piazza Sordello, nel centro mantovano per eccellenza: da “Salirò” a “Ma che discorsi”, dalla “Paranza” a “Il mio nemico” fino a successi più recenti e alle prime hit degli anni Novanta. Il simpatico cantautore romano terrà compagnia ai mantovani dalle 22.30 in poi, anche oltre il brindisi consueto di mezzanotte: dopo il coundown e l’arrivo del nuovo 2017, tutti sulle rive del lago per assistere ai fuochi a tempo di musica “silvestriana”. Dj set immancabile terrà poi compagnia ai più resistenti fino alle prime luci dell’alba per un Capodanno indimenticabile. Una città più piccola, normale e senza tutti i problemi di Roma, Mantova almeno si appresta a vivere molto più serenamente il Capodanno 2017 rispetto ai colleghi 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori