ULTIME NOTIZIE/ Oggi, ultim’ora. Voucher, i lavori di modifica alla riforma lavoro ripartiranno l’11 gennaio (venerdì 30 dicembre 2016)

- La Redazione

Ultime notizie, news di venerdì 30 dicembre 2016. Tragedia a Savona, morti tre turisti. Scatta l’allarme per Jasmine e Siria. Terminate le ricerche del veivolo scomparso nel Mar Nero.

polizia_terrorismo1R439
Immagini di repertorio (LaPresse)

La polemica attorno ai voucher continua ad infuriare e tra pochi giorni la commissione Lavoro della Camera riprenderà a lavorare sulle modifiche alla riforma del lavoro che li ha introdotti. Si riprenderà a discuterne l’11 gennaio, quando verranno prese di nuovo in esame le proposte di legge di riforma del lavoro occasionale e accessorio, cioè dei voucher, che erano ferme da maggio. A presiedere la commissione ci sarà Cesare Damiano, primo firmatario di una delle proposte. L’ex sindacalista ha spiegato che “lo scopo è di fare una buona legge che eviti gli abusi verificatisi negli scorsi anni”.

Hanno dato esito negativo le analisi sul 46enne deceduto a Napoli dopo aver avuto la febbre alta. Secondo quanto appurato dall’Asl di Napoli, ad aucciderlo non sarebbe stata la meningite. La morte del paziente sarebbe stata causata da una “fibrillazione ventricolare in soggetto già cardiopatico”. Il decesso non può quinti essere collegato a quelli avvenuti nei giorni scorsi per malattia infettiva da meningococco, come scritto dall’Asl di Napoli in una nota ufficiale. Clicca qui per leggere tutte le ultime news sui casi di meningite.

Le misure di sicurezza restano in primo piano a Roma in occasione del Capodanno. Tra quelle previste dal piano di sicurezza realizzato in seguito all’ultima riunione del comitato provinciale per l’ordine e la sicurezza pubblica dopo la strage di Berlino ci sono fioriere antisfondamento e controlli di polizia con il metal detector che proteggeranno i ponti della Capitale durante le manifestazioni per celebrare l’inizio del nuovo anno. La sorveglianza sarà particolarmente alta nelle zone del Colosseo e del Circo Massimo.

Il caso delle ingerenze nel voto Usa continua ad essere al centro delle questioni internazionali. Mosca ha però deciso di fare un passo indietro e di non espellere, per il momento, i diplomatici americani. A comunicare la decisione è stato lo stesso presidente russo, Vladimir Putin. In un primo momento il ministero degli Esteri russo aveva comunicato l’intenzione di rispondere con l’espulsione all’analogo provvedimento preso dagli Usa per le ingerenze nel voto americano. L’ultimo comunicato del Cremlino da invece sapere che la Russia “si riserva il diritto” di rispondere agli Stati Uniti, ma che non intende “scendere al livello di una diplomazia irresponsabile”.

Buone notizie dall’Istat in queste ultime ore del 2016. L’istituto di statistica segnala infatti prospettive positive per la crescita nei prossimi mesi: è quanto emerge dalla nota mensile dell’Istat sull’andamento dell’economia. A delineare questa prospettiva positiva del ritmo di crescita dell’economia è l’indicatore anticipatore dell’attività economica, che registra una ripresa. L’istituto di statistica ha ricordato che nel settore manifatturiero si è infatti registrato un aumento degli ordinatori e che c’è maggior fiducia anche tra i consumatori.

Un 23enne è stato arrestato dai carabinieri di Santa Maria Capua Vetere, in provincia di Caserta, con l’accusa di violenza sessuale aggravata, lesioni personali, sequestro di persona e maltrattamenti in famiglia. Il giovane è stato denunciato da due donne: la prima era la sua ex compagna incinta, mentre la seconda era una minorenne rumena tenuta segregata in una delle stanze dell’abitazione. Il ragazzo le aveva ospitate in un primo momento e poi le aveva tenute segregate, aggredendole fisicamente. Per una delle due donne sono stati accertati abusi sessuali. Le donne sono state vittime del 23enne in periodi diversi. La donna incinta ha iniziato ad essere vittima di abusi e violenze dopo un periodo di convivenza: non poteva avere contatti con amici e familiari e le erano vietate persino le visite ginecologiche di routine. Dopo l’ennesimo abuso è riuscita a fuggire e a chiedere aiuto. La minorenne rumena era stata segregata dopo aver convissuto per qualche tempo con il ragazzo: violentata sotto la minaccia di un coltello, è stata anche bruciata con diverse sigarette. L’aguzzino le aveva sbarrato anche l’unica finestra della stanza ma in un suo momento di distrazione la giovane è riuscita a scappare.

Nella Marina di Loano, lungo la riviera di Savona, si è consumata una tragedia terribile. Sono morti infatti tre turisti tedeschi, che erano a bordo di uno yacht dove stavano passando una giornata di “relax” in mare. Non si conosce ancora la causa scatenante, quando sono intervenuti i vigili del fuoco era troppo tardi per salvare le persone che erano sotto coperta. Si è salvato solo una donna 51enne, sorella di una delle vittime, che si trovava sul ponte. Un’ambulanza l’ha trasportata all’ospedale con codice giallo, in evidente stato di shock per la perdita della sorella. Le altre due vittime accertate sono i compagni delle due donne; le autorità non sono ancora riuscite a recuperare i cadaveri.

Dopo non aver ricevuto loro notizie per due giorni, i genitori di Jasmine e Siria, due ragazze 16enni, si sono rivolti alle autorità. Le ragazze sono scomparse la notte di Santo Stefano il 26 dicembre, e non sono più rientrate nella loro casa di Ostia, lungo il litorale della capitale Roma. Da qui la scelta del padre e della madre di sporgere denuncia al comando dei carabinieri di Ostia, ma non solo. Infatti i genitori delle due ragazze hanno anche lanciato un appello sul social network Facebook. La richiesta è per chiunque abbia notizie su Jasmine e Siria, che è pregato di contattarli se dovesse ricevere aggiornamenti concreti nelle prossime ore.

Dopo lunghi giorni di ricerca, una fonte del comando operativo della Tass (la più importante agenzia di stampa della Russia) ha reso noto che si sono concluse in mattinata le operazioni di ricerca del velivolo russo Tu-154, appartenente al ministero della Difesa. L’aereo era scomparso nel Mar Nero e le autorità ci hanno messo diverso tempo a ritrovare tutti i componenti. Molto si erano perse nel fondale marino, ma stando alle ultime notizie la fase attiva di ricerca è terminata. Lo testimonia il fatto che le navi che stavano partecipando alle operazioni si dragaggio abbiano lasciato la zona interessate per rientrare alla base. Anche la scatola nera è stata ritrovata, e la causa della caduta sarebbe un guasto ai flap delle ali, dei componenti essenziali per un velivolo.

Il centrocampista venezuelano Tomas Rincon passa dal Genoa alla Juventus. Ieri la società bianconera ha ufficializzato la buona riuscita dell’operazione che va a rinforzare il reparto mediano della Vecchia Signora. Rincon infatti ha effettuato le visite mediche al J-Medical, centro medico ufficiale della Juventus, e posto la firma sul contratto. Si tratta di un’operazione da 2 milioni per il prestito oneroso e 8 milioni per l’obbligo di riscatto. Dunque un’operazione a titolo definitivo, un investimento importante per un calciatore che ha già dimostrato pienamente il proprio valore nel campionato italiano. In molti lo vedono come uno sgarbo alla Roma, che stava seguendo le tracce di Rincon da tempo, ma in questi casi bisogna essere rapidi e decisi e la Juventus lo è stata.

Lasciare la propria casa non è facile, ma se ti offrono 80 milioni di euro sul piatto è difficile dire di no. Carlos Tevez ha ceduto alle lusinghe del club cinese Shanghai Shenhua, che sarà la sua squadra per i prossimi due anni. L’ex attaccante della Juventus lascia così il Boca Juniors, dove era tornato per questioni di cuore, lasciando incompiuto il proprio percorso in maglia bianconera. I soldi, quando sono così tanti, però fanno sempre la differenza. Tevez guadagnerà circa 40 milioni a stagione, più di 3 milioni al mese. Per riuscire a quantificare l’enormità di suddetta cifra basta verificare quanto guadagnerà in un solo minuto, vale a dire 78 euro.

Prosegue il percorso di rinascita dell’Inter e della nuova proprietà cinese. La squadra nerazzurra ha ottenuto buoni risultati recentemente, e la cura del tecnico Stefano Pioli sembra aver sortito gli effetti sperati. Sembra soddisfatto, stando alle ultime dichiarazioni, il patron cinese Suning, che ha sempre affermato di voler costruire una squadra che possa competere con i top club europei. Nel frattempo impazzano le notizie di mercato, per il quale l’Inter si candida fra le protagoniste principali. Si fa sempre più insistente il nome di Lucas Leiva, centrocampista arcigno, anche se Pioli preferisce il suo pupillo Biglia. Viva anche la pista che porta al terzino della Nazionale italiana Criscito. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori