Whatsapp a pagamento / Da oggi, sabato: la bufala prima degli auguri di Capodanno 2017 (31 gennaio 2016)

- La Redazione

Whatsapp a pagamento: da giorni circola la notizia per cui il servizio di messaggistica pretenderà in cambio il versamento di una somma in denaro. Cosa c’è di vero? Si tratta di una bufala..

Telefono_Cellulare_SmartphoneR439
Foto La Presse

Come ogni anno la bufala che riguarda l’opportunità che Whatsapp diventi a pagamento torna ad inquietare gli italiani. Catene di Sant’Antonio, passaparola in ufficio, ovunque lo spettro che il servizio di messaggistica inizi a pretendere in cambio qualcosa per il suo utilizzo terrorizza chi ne fa un uso spasmodico. Il Day after Tomorrow, questa volta, è stato fissato per oggi, sabato 31 dicembre: secondo alcuni, infatti, da questa data (o al massimo dal primo gennaio 2017) Whatsapp diventerà a pagamento. Cosa c’è di vero? Per farla breve davvero nulla. Come chiarisce OptimaItalia, infatti, Whatsapp continuerà a funzionare senza che i suoi milioni di utenti siano costretti a versare alcuna tassa. Attenzione, dunque, ai link che vi reindirizzano su pagine in cui siete chiamati a versare una benché minima somma per continuare ad usufruire di Whatsapp: dalla bufala alla truffa il passo è breve.

Whatsapp a pagamento a partire da oggi, sabato 31 gennaio 2016? No, state tranquilli, il noto servizio di messaggistica continuerà ad essere gratuito. Si tratta infatti della solita bufala messa in giro ad arte in questo periodo. Qualcuno che deve preoccuparsi realmente però esiste. Si tratta infatti, come ricordato da Optima Italia, di chi dispone di sistemi operativi datati come Android 2.1 e Android 2.2, Windows Phone 7 ed iOS 6 (iPhone 3GS). In questo caso Whatsapp sospenderà le sue funzioni a partire dal nuovo anno. Ma non è finita qui: anche chi utilizza modelli BlackBerry 10, Nokia S40 e Nokia Symbian S60 dovrà mettere in conto di rinunciare a Whatsapp. In questo caso, però, la fine del servizio è rimandata a giugno 2017. C’è ancora qualche mese per pensare di cambiare smartphone…



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori