Attentato Casapound/ Capodanno 2017, Firenze: bomba ferisce artificiere, ha perso una mano e un occhio (Oggi, 1 gennaio 2017)

- La Redazione

Attentato Casapound, Capodanno 2017, Firenze: bomba davanti a una libreria di destra. Ferito un artificiere alle mani e al volto per l’esplosione dell’ordigno (oggi, 1 gennaio)

polizia_camionetta_29062016
Immagini di repertorio (LaPresse)

L’artificiere ferito nell’attentato di Firenze non è in pericolo di vita ma ha perso la mano sinistra e l’occhio destro. A riferirlo è la versione online de La Nazione, secondo cui l’agente di polizia rimasto coinvolto dall’esplosione avvenuta davanti alla libreria “Il Bargello” posta in via Leonardo Da Vinci, considerata molto vicina a Casapound, movimento politico di estrema destra, pur subendo un’operazione avvenuta all’ospedale di Careggi non sarebbe riuscito ad evitare l’amputazione della mano e la perdita parziale della vista. A detta della versione online del quotidiano fiorentino, l’artificiere rimasto ferito dalla bomba di Firenze sarebbe un sovrintendente della polizia dell’età di 39 anni. Dell’accaduto e delle condizioni dell’agente si è interessato anche il Presidente del Consiglio Paolo Gentiloni, informatosi direttamente dal Ministro degli Interni, Marco Minniti. 

L’esplosione avvenuta a Firenze alle 5:30 di questo Capodanno 2017 sembra essere a tutti gli effetti un attentato nei confronti del movimento politico Casapound. Come riportato dal TgLa7, a notare per primo l’involucro contenente l’ordigno è stato un agente della Digos, che ha prontamente allertato gli artificieri per cercare di disinnescare la bomba. Il caso ha voluto che l’esplosione, determinata dalla presenza di un timer all’interno dell’ordigno, sia avvenuta proprio mentre questi ultimi arrivavano davanti al locale in via Leonardo Da Vinci teatro dell’esplosione. Una tragica coincidenza che ha portato al ferimento di un artificiere, ora ricoverato all’ospedale di Careggi. L’attentato è stato condannato duramente dal sindaco di Firenze, Dario Nardella, che come riportato da La Nazione ha dichiarato:”Condanno duramente quanto avvenuto stamattina a Firenze: si tratta di un episodio gravissimo e senza alcuna giustificazione. All’agente ferito va la solidarietà mia e dell’intera città. I colpevoli deve essere presto assicurati alla giustizia. Firenze è città di pace e non è rappresentata da orrori di questo genere”.

Nell’esplosione di Firenze dove c’è stato un vero attentato a CasaPound è rimasto ferito gravemente un artificiere. Come riporta Quotidiano.net questi ha riportato delle brutte ferite alle mani e anche al volto. L’uomo è ricoverato all’Ospedale di Careggi e dovrebbe perdere l’occhio destro e anche la mano. Un’esplosione che sicuramente ha portato a dei danni fisici importanti e a una situazione che è veramente surreale e non sarebbe dovuta accadere. Il tutto è arrivato per attaccare il partito di destra Casapound visto che la libreria di fronte alla quale è esploso l’ordigno era molto vicina proprio a questo. Staremo a vedere quali saranno le conseguenze e se arriveranno delle notizie legate a questo triste attentato arrivato nella città toscana. Nelle prossime ore ci potrebbero essere degli aggiornamenti molto importanti in merito.

Un attentato è stato effettuato nella notte di Capodanno 2017 nei confronti di Casapound. E’ stata fatta esplodere una bomba nei pressi di una libreria molto legata al partito politico di destra. Ci troviamo non molto distanti dal centro storico in via Leonardo Da Vinci e l’esplosione dell’ordigno è avvenuta alle ore 5.30 di questa mattina. Come riporta Quotidiano.net gli agenti di Polizia hanno sorpreso un pacco sospetto capendo subito per le sue dimensioni che non si trattava di un fuoco d’artificio ma di qualcosa di ben più grave. Il tutto poi era confezionato con stoffa e secondo la Polizia, come riporta sempre il quotidiano online, la bomba era sicuramente di natura politica anche per le caratteristiche del pacchetto esplosivo. Sicuramente è una notizia che lascia tutti senza parole e che implica riflessioni importanti legate proprio ai mandanti di questa situazione.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori