Blue Monday / Oggi è il giorno più triste dell’anno, come mai? (oggi, 16 gennaio 2017)

- La Redazione

Blue Monday, il giorno più triste dell’anno. Ideato dallo psicologo Cliff Arnall, cade ogni terzo lunedì di gennaio: oggi potrebbe essere il peggiore di sempre (oggi, 16 gennaio 2017)

woman-1958723_640
Una ragazza triste

) – Blue Monday non farebbe pensare generalmente a qualcosa di negativo (il blu è generalmente un colore che viene associato al relax) ma invece è il colore che viene dato a quella che è conosciuta come la giornata più triste dell’anno, che cade ogni terzo lunedì di gennaio. Ma cos’è? Il Blue Mondey è stato ideato negli anni Duemila da Cliff Arnall, uno psicologo dell’Università di Cambridge, che ha messo insieme diversi fattori, tra cui i soldi spesi durante le feste natalizie, l’attesa per il nuovo stipendio e i propositi da realizzare per l’anno nuovo. Sarà vero? Sono in molti a crederci, ma anche in tanti – come un gruppo di scienziati della stessa Università di Cambridge che dicono che il calcolo del Blue Monday non ha nulla di matematico – a dire che non ha nulla di reale. Addirittura secondo alcuni questo sarebbe il Blue Monday più triste di sempre a causa di numerosi fattori: la Brexit, l’avvento di Donald Trump e la morte di numerose celebrità. Insomma, una giornata da dimenticare.

Il Blue Monday quindi sarebbe la giornata mondiale della tristezza per tutta una serie di fattori ma, tra chi dice che è reale e chi dice che è una buffonata, c’è chi prende la palla al balzo e dice che la tristezza non è un sentimento completamente negativo. Il quotidiano La Repubblica riporta le parole di Claudio Mencacci, presidente della Società italiana di psichiatria, che dice: “Anche la tristezza è un’emozione, dunque viviamola come tale e questa giornata, in un certo senso, la rivaluta. È giusto accogliere in noi un arcobaleno di emozioni, incluse quelle blue, o tristi, perché così potremo dare un corretto valore a tutte le altre. Insomma, la giornata del Blue Monday potrebbe rappresentare anche un utile invito alla riflessione”. Non tutto quindi deve essere visto in un’ottica negativa, anche nel Blue Monday, che anche se è indicata come la giornata in cui domina la tristezza può diventare comunque un buon spunto per lasciarsi andare alle emozioni e liberarle.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori